L’acquisto di un nuovo smartphone determina sempre un certo quantitativo d’ansia nell’utente soprattutto perchè il numero di dispositivi presente sul mercato è immenso. Ce n’è per tutti i gusti insomma. Ma la prima domanda che ci si pone è relativa al sistema operativo. Quale scegliere? Andare sul popolarissimo Android, sul sistema iOS o lanciarsi su Windows?

Questa domanda per trovare una risposta necessita di qualche riflessione anche soggettiva se vogliamo.

Il differente imprinting grafico

Il primo impatto che ci dà un sistema operativo è sicuramente quello grafico. Se iOS ed Android hanno sempre mantenuto qualche similarità, Windows si è distinta sotto questo punto di vista (vedi anche Windows 10). Android, in realtà, con l’ultimo aggiornamento (Lollipop 5.0) introducendo il material design tende ad avvicinarsi allo stile Windows. La peculiarità di Windows è infatti la sua home dove si trovano praticamente in una stessa schermata la maggior parte delle opzioni e app disponibili (vedi Migliori app per Windows Phone). In questo modo il tutto appare più organizzato e ordinato.

Perchè scegliere iOS

iOS con ogni probabilità è il sistema operativo per dispositivi mobile più stabile e robusto.
Chiunque può utilizzarlo in brevissimo tempo, vista la sua semplicità e fruibilità. La pecca più grande? E’ presente unicamente sui dispositivi Apple (iPhone ndr ed iPad) che hanno dei prezzi notevoli, scoraggiando l’utente medio.

Perchè scegliere Android

Android è ad oggi il maggiore antagonista di iOS. Dalla sua parte la possibilità di personalizzazione e il vasto mondo di applicazioni (vedi iWatch Apple) rispetto al sistema chiuso del sistema operativo della casa di Cupertino (vedi Apple Jailbreak). Dalla sua parte il merito di aver consentito a chiunque di accedere al mondo dei dispositivi mobili a prezzi tutto sommato abbordabili.

Perchè puntare su Windows

Windows è un sistema relativamente giovane ma che si sta ritagliando uno spazio da protagonista nei dispositivi di fascia medio-bassa soprattutto apprezzato dagli utenti “scottati” da Android o “dilapidati” da iOS (vedi anche Meglio Android o Windows Phone?). E’ apprezzabile la fluidità del sistema e la rapidità con cui viene aggiornato. Diverso invece il discorso delle applicazioni, ancora molto poche in paragone ai diretti concorrenti. Cosa peraltro comprensibile considerando la giovane età del sistema.

Ma ciò che più stupisce di un Windows phone è la sua fluidità soprattutto se paragonato ad un dispositivo Android. Il perchè è semplice ed è legato al diverso piano hardware in cui si trovano applicazioni e sistema operativo. Praticamente è come se ogni applicazione non venisse letta direttamente ma debba venir emulata. Il tutto porta ad un costo computazionale per il sistema notevole, a differenza, invece, dei Windows phone in cui le applicazioni vengono eseguite direttamente (vedi anche Instagram per Windows Phone). Ecco anche perchè i telefoni equipaggiati con Android hanno cpu potenti e ram elevate.

Concludendo

Insomma con l’andare del tempo Windows potrà davvero rappresentare una seria minaccia alla leadership dei due sistemi principi sul mercato dei dispositivi mobili (vedi anche Smartphone a 300 euro). La strada è quella giusta
e con l’aumentare delle applicazioni, con l’introduzione di migliorie per la personalizzazione e col mantenimento di prezzi comunque contenuti, Windows potrebbe davvero recitare un ruolo da protagonista.

Approfondimenti