Una delle prime società specializzate nel trasferimento di denaro e nell’offerta di servizi di comunicazione con lo sviluppo del telegrafo fu la New York and Mississippi Valley Printing Telegraph Company che 5 anni dopo l’anno di fondazione (avvenuta nel 1851) cambiò nome in Western Union. Nel corso dei decenni i servizi di trasferimento si sono affiancati, poi sovrapposti e quindi hanno superato quelli di comunicazione, e il suo sviluppo ha portato alla nascita di una serie di sedi in importanti città del mondo, lasciando comunque la sede legale a New York. Tra le sedi mondiali c’è Roma e Milano. Per le sedi italiane i contatti utili di riferimento sono:

  • Roma: Via Virgilio Maroso, 50 telefono +39 06 87410437;
  • Milano: Via Giovanni Battista Pergolesi, 25.

Per l’assistenza telefonica comunque esiste un numero verde unico, che è accessibile con risposta da parte degli operatori dalle 8 alle 23 all’800789124.

Come funziona?

Nonostante la data di fondazione che rende questa società con delle radici affondate nella tradizione, la Western Union si è costantemente mantenuta al passo con i tempi, per cui oggi è possibile disporre del trasferimento di denaro sia online (vedi anche Come funziona Jiffy) che tramite un Agente abilitato affiliato.

Sul funzionamento, a seconda della scelta del canale da usare, ci sono poche differenze, che hanno per lo più carattere pratico e degli effetti commissionali, che rimangono abbastanza contenuti. In particolare si hanno due strade parzialmente diverse ma entrambe guidate:

  • invio di denaro online: è sufficiente registrarsi sul sito, quindi scegliere il Paese di destinazione e il tipo di modalità di invio o di ricezione. La scelta potrà essere tra carta di credito, contanti o trasferimento bancario. A seconda del sistema scelto saranno indicate commissioni diverse (che cambiano anche in funzione dell’importo inserito), così da agevolare le alternative di invio;
  • invio di denaro tramite agente: si dovrà compilare il modulo apposito e consegnare un documento di identità non scaduto (ci possono essere delle differenze sulla tipologia di documento accettata a seconda del Paese dal quale si fa l’invio e lo stesso vale per l’esibizione del documento in sede di ricezione. L’agente dovrà calcolare e comunicare l’ammontare delle commissioni che saranno applicate. Si dovrà quindi decidere se aggiungere le commissioni o portarle in detrazione alla somma che si ha complessivamente come budget da utilizzare per l’invio.

Al di là del sistema scelto per l’invio di denaro si hanno generalmente tre alternative di ricezione che sono:

  • in contanti: andando in un’agenzia Western Union portando il codice unico di riscatto e i propri documenti;
  • su un conto: si dovrà comunicare l’Iban all’ordinante che dovrà specificarlo in fase di invio;
  • su numero di telefono: bisogna avere un servizio di mobile wallet abilitato a questo servizio, che andrà comunicato sempre all’ordinante.

Bisogna comunque informarsi in anticipo sulle modalità che sono disponibili nel Paese di destinazione poiché i contanti e il trasferimento bancario sono sempre disponibili ma per il mobile wallet ci possono essere delle limitazioni.

Approfondimento: Guida al servizio Apple Pay.

Quali sono i requisiti?

L’ordinante e il ricevente non sono obbligati ad avere un conto corrente o un conto elettronico. Entrambi possono scegliere di effettuare l’operazione in contanti, oppure possono scegliere una soluzione mista: ad esempio contanti su trasferimento su conto; contanti su mobile wallet, carta di credito su contanti, ecc.

Nel caso dell’invio online bisogna registrarsi e creare un account da riutilizzare quando si vorrà nuovamente usare il servizio via web di Western Union. Invece tramite agente bisogna semplicemente avere un documento valido. In entrambi i casi bisogna conoscere i dati esatti del ricevente che cambiano leggermente a seconda del tipo di ricezione selezionato.

Infine bisogna rispettare i massimali che sono imposti dalle leggi del Paese dell’ordinante ma anche da quelle dei Paesi dei riceventi.

Non solo contanti: quali sono i metodi di pagamento migliori?

I sistemi da utilizzare possono essere divisi in due gruppi commissionali. Quello delle carte di credito Visa e Mastercard e degli altri sistemi di pagamento abilitati Maestro e Visa Electron, che possono prevedere un range piuttosto ampio di commissioni (crescenti all’aumentare dell’importo trasferito), e quello del trasferimento “bancario”, dove rientra anche Sofort Banking, dove i costi sono allineati.

La scelta va fatta sia tenendo in considerazione le commissioni applicate che i tempi di ricezione, considerato che sono previsti pochi minuti per le carte di pagamento e Sofort banking, mentre ci possono volere fino a 2 giorni per il normale trasferimento bancario. Si può attivare, in alcuni paesi, l’iter di urgenza, che garantisce un trasferimento quasi istantaneo, pagando una maggiorazione sulla commissione.

Infine vanno considerati i limiti imposti sia dal sistema che quelli per operazione, massimali mensili ed annuali. Per singola operazione è di 999 euro, che valgono anche per 7 giorni consecutivi. All’anno il limite è di 1000 euro (si tratta di durata calcolata per 12 mesi) se non si procede all’identificazione del proprio nominativo. Tramite identificazione si alza il massimale a 5 mila euro all’anno.

Limiti analoghi con Agente anche se l’ipotesi di non riconoscimento non è contemplata. Inoltre non si può in questo caso operare 24 ore su 24 ma bisogna considerare gli orari di apertura e di chiusura dell’esercente stesso, che a sua volta sono legati al tipo di attività svolta per l’attività principale.

Conviene?

Confrontando i costi applicati rispetto a bonifici bancari (di una parte delle banche) e alle commissioni di altri Money Transfert, sicuramente Western Union si conferma uno dei più convenienti, per commissioni più basse e molto più trasparenti. In più rispetto a un bonifico bancario mantiene in assoluto il valore aggiunto di liberare chiunque dall’obbligo di avere un conto di qualsiasi tipo per poter effettuare l’operazione di invio o di ricezione, che rimane una possibilità o un’alternativa, ma senza intaccare la libertà decisionale del momento o della singola situazione contingente.

In più, se si utilizza con una certa frequenza, si potranno ottenere degli interessanti sconti, applicati tramite inserimento del codice promozionale, che sono assegnati in funzione della raccolta punti che rientra nel programma di fedeltà al quale iscriversi in modo completamente gratuito. Tuttavia l’assegnazione della quantità di punti, per stessi importi tra uso dell’agente che invio online, depone sicuramente a favore di quest’ultimo, assegnando un numero maggiore di My Yu punti.