L’azienda Linkem è in continua espansione come evidenziano i dati riportati sul sito ufficiale della compagnia. Si tratta di un provider che sfrutta la tecnologia wireless e copre circa il 50% della rete nelle varie regioni italiane. Nonostante queste buone premesse e nonostante si tratti di un provider affidabile, si deve sempre verificare la copertura prima di sottoscrivere un contratto.

Per farlo è sufficiente collegarsi alla relativa pagina ufficiale presente sul sito alla pagina preposta per questo servizio ed inserire indirizzo e città di residenza dove si intende attivare la linea. Non è invece possibile scoprire la velocità di connessione con un Test adsl Linkem autonomamente, ma si dovranno usare quelli presenti sul web. Vediamo come fare.

Approfondimento: Connessione ad internet senza fili.

Quali programmi gratis usare?

Anche se si basa sulla tecnologia wireless, con Linkem è possibile utilizzare tutti i più noti programmi indipendenti. Tra questi troviamo sia i software ‘storici’ come lo speed test di Ookla che le alternative più recenti come ad esempio il software proposto da Google.

A prescindere dal programma scelto per fare una valutazione affidabile è necessario seguire alcuni consigli utili ad evitare di disturbare l’analisi della velocità di navigazione in download, upload ed in alcuni casi anche per il Ping. I principali sono:

  • disconnettere tutti gli hardware che consumano la connessione;
  • chiudere i software che posso impegnare la ram o cpu;
  • connettersi direttamente al modem attraverso un cavo ethernet e non impiegare la connessione wi-fi.

Speedtest di Ookla

Ci sono due versioni di uso di questo software (beta oppure no) entrambe semplici e pratiche da usare. Il funzionamento è molto simile e per comodità ci riferiremo alla versione beta:

  • per prima cosa si deve collegarsi all’indirizzo web beta.speedtest.net;
  • sarà poi sufficiente cliccare sul pulsante grande in centro Vai;
  • bisogna attendere che il programma finisca le misurazioni, fino ad avere tutti i dati relativi alla propria connessione;

N.B. Usare questo test, data la sua semplicità, può essere utile anche per confrontare la variazione di velocità con l’uso di un programma che impegna Ram e Cpu oppure parte della banda larga.

Google speed test

Per usare il software brandizzato Google è necessario innanzitutto collegarsi a questo indirizzo speedtest.googlefiber.net. Anche in questo caso il funzionamento è semplice

Per far partire il test si deve cliccare sul pulsante blu con il simbolo del “play”. Il programma viene così lanciato e al termine del test si avrà un dato come quello seguente

Attenzione: i due test sono stati fatti a distanza di pochi minuti sempre sullo stesso pc, con gli stessi accorgimenti per non incidere sull’impiego di banda larga: si può notare una leggera discrepanza.

Il programma gratis per la il test certificato

Qualsiasi sia il tipo di programma indipendente usato non è possibile avere un documento valido ufficialmente per farsi valere davanti ad un provider che non mantiene la promessa di una banda almeno pari a quella minima garantita. Una possibilità che è invece offerta da Nemesys sviluppato direttamente dall’Agcom.

Questo programma necessita di download, che va selezionato in funzione del sistema operativo presente sul proprio pc. Per lanciare il download la pagina da visitare misurainternet.it . Come possiamo vedere ci troviamo tra tre possibili alternative:

  • il test certificato;
  • quello non certificato;
  • quello di comparazione.

Per poter procedere bisogna essere utenti registrati. La registrazione è logicamente gratuita e va fatta utilizzando l’apposito modulo.

Una volta terminata la creazione dell’account è necessario attivarlo, andando sulla email che viene mandata all’indirizzo inserito durante la registrazione e cliccando il link di attivazione. Lanciando Nemesys ed osservando i dati e possibile confrontarli con quelli riportati nel contratto di Linkem nella parte in cui si specifica la banda minima garantita.

Test adsl per operatore