La crescita della rete Eolo ed in generale della connessione con antenna ha ampliato velocemente la ‘notorietà’ di questo provider. Tuttavia prima di sottoscrivere un contratto anche in questo caso è necessario effettuare un test di copertura. Attenzione però: questo ci dirà solamente se siamo raggiunti dal servizio ma non la qualità della connessione.

Un test Adsl Eolo sulla velocità potrà essere fatto logicamente solo dopo aver sottoscritto il contratto. Lo stesso gestore mette a disposizione un tool gratuito sul proprio sito che può essere usato con qualsiasi provider. Vediamo comunque quali sono i sistemi più facili da utilizzare ed anche i più affidabili.

La copertura: come esserne certi?

Per essere sicuri che Eolo possa ‘raggiunge’ casa nostra dobbiamo compilare i pochi spazi che troviamo su questa pagina dedicata alla copertura.

Nessun timore: E’ chiaro che non bisogna registrarsi perché siamo fuori dall’area personale per avere questa informazione. Ma come detto è evidente che questa ‘prova’ non ci fornisce nessuna informazione più approfondita sulla qualità effettiva del servizio.

Come misurare la velocità

Indipendentemente dal tipo di contratto sottoscritto (20 +, zero limiti, ecc) per avere un dato più vicino a quello reale è necessario chiudere tutti i programmi che intaccano la banda disponibile. Fatto questo analizziamo le differenti possibilità:

Il test di Eolo

Si avrà a disposizione la ‘funzione’ per fare il test. La pagina è facile da usare: basta infatti selezionare il pulsante grande nel centro con la scritta Vai.

Come si può vedere si tratta di un programma offerto da Ookla che offre un servizio simile anche per altri provider oltre che direttamente sul proprio sito (come puoi vedere in seguito). Una volta terminata l’analisi si avrà una risposta tipo questa:

Nell’esempio la verifica è stata fatta su una connessione con Telecom Italia, come si vede dal nome del provider riportato in basso (ovviamente se fosse stato ‘eolo su eolo’ ci sarebbe stato il nome di quest’ultimo).

Il test di Ookla

Se si ha flash player installato e abilitato si può usare la versione classica dello speed test di Ookla altrimenti è possibile impiegare la versione Beta. Entrambe possono essere usate con qualsiasi sistema operativo e sono gratuite.

Per utilizzarla si deve ‘cliccare’ anche in questo caso sul pulsante al centro ‘Vai’ e attendere che in pochi secondi termini la misurazione del test. Il risultato sarà riportato in questo modo (i valori sono indicativi e riferiti ad una connessione Telecom)

Con Nemesys e Agcom

Per valutare la corrispondenza dei valori minimi indicati da un provider (in questo caso Eolo) con quelli ‘reali’, Agcom insieme a Fondazione Bortoli e Istituto superiore delle comunicazioni ha creato un software specifico chiamato Nemesys (approfondimento: Problemi di connessione internet). Tuttavia a differenza dei programmi disponibili online si tratta di un software che va scaricato ed installato e per questo può essere usato solo da coloro che hanno un sistema operativo compatibile come quelli riportati nell’immagine:

Ci sono tre possibili alternative per utilizzare Nemesys ma è sempre necessario per prima cosa iscriversi al sito, autenticare ed attivare tramite e-mail la propria iscrizione. Poi si potrà scaricare da https://www.misurainternet.it la versione che si vuole.

Il test di Google

Una delle ultime possibilità in ordine cronologico (è stata introdotta nel 2017), è rappresentata dallo speed test di Google. Per lanciarlo basta mettere nella barra delle ricerche la dicitura Speed Test Google.

e poi fare click sulla voce “Esegui Test della velocità”. Basterà attendere che la misurazione termini e venga proposta una situazione tipo questa:

Anche in questo caso i dati più importanti come download, ping e upload sono riportati.

Approfondimenti