Nel 2001 nasce Moneybooker (operante con autorizzazione e controllo da parte della FCA) che in un momento caratterizzato da una serie di contingenze positive riesce ad affermarsi rapidamente e ad espandersi a un ottimo ritmo tanto da diventare in poco tempo uno dei pochi competitors di Paypal. Nel 2011 c’è la sua trasformazione, con un’operazione di re-brading, in Skrill con una procedura che troverà il completo compimento solo verso la fine del 2013.

La società cambia il nome ma non il tipo di gestione e le modalità di erogazione dei servizi, che presentano una sezione dedicata anche alle promozioni. Prosegue anche l’accordo con Mastercard per il collegamento del conto elettronico a una carta prepagata fisica che oggi prende il nome di Skrill Mastercard Prepaid.

Che cosa offre?

Skrill è un portafoglio elettronico che offre servizi sia ai privati che al settore business. Per quanto riguarda i privati prevede un servizio di trasferimento del denaro oppure quello di pagamento. Come già accennato è prevista una serie di offerte dedicate oltre che un programma Vip, che premia chi usa i suoi servizi con una certa assiduità. I clienti Vip hanno anche un sistema di contatti dedicato e precisamente un numero di telefono (+44 (0) 203 608 1405) e la mail vip@Skrill.com.

Invece per il settore business i servizi dedicati riguardano le soluzioni di pagamento sia in uscita che in ricezione che possono essere anche in modalità digitale o per hosting (anche in questo caso è presente un programma promozionale dedicato). A seconda dei servizi si potrà usufruire di ulteriori livelli di sicurezza come nel caso dei pagamenti da parte delle aziende che prevedono l’aggiunta del token al sistema di sicurezza offerto ai privati. In ogni caso il conto Skrill segue gli standard molto elevati imposti alle società preposte ai trasferimenti ed ai pagamenti in denaro.

Skrill può essere quindi usato per giocare online, scegliendo uno dei numerosi siti di scommesse o giochi casino in cui è accettato come sistema, oppure per fare trading, o più semplicemente per acquistare prodotti sui principali e-commerce che hanno fatto una convenzione con Skrill Limited.

Che cosa serve per usarlo?

Per poter usare Skrill, sia che si rientri tra i privati che per chi fa parte del settore business, il primo step deve passare forzatamente attraverso la fase di registrazione. Qui basterà indicare inizialmente i propri dati identificativi anagrafici, un indirizzo mail valido e scegliere una password sicura. Una volta completata la fase di registrazione (compresi i passaggi di autenticazione) si può iniziare subito ad usarlo come conto.

Vedi anche Conto corrente estero.

Per prima cosa il conto andrà dotato dei fondi che si vorranno impiegare per fare un pagamento oppure un acquisto. Il conto, essendo dotato di Iban, può essere ovviamente usato anche per ricevere un trasferimento di denaro oltre che per farlo. L’apertura e la gestione di Skrill è gratuita mentre il trasferimento di denaro prevede delle commissioni variabili.

Trasferimento di denaro per i privati

Per effettuare un trasferimento (che può essere destinato verso qualsiasi conto dotato di Iban, compresa una carta conto oppure i sistemi di ricezione e invio denaro in mobilità) si dovranno semplicemente seguire 4 passaggi:

  1. dopo aver fatto il login, inserendo le credenziali, si deve andare sulla funzione “invia denaro”;
  2. a questo punto si deve inserire l’indirizzo e-mail del destinatario;
  3. si sceglie l’importo da trasferire e la valuta (Skrill permette di usare circa 40 valute);
  4. va data la conferma per l’invio.

I trasferimenti possono essere fatti a destinatari in circa 200 Paesi in tutto il mondo e solo in alcuni di essi non è prevista la possibilità di invio su un mobile wallet.

Come funzionano i pagamenti

Per i pagamenti si hanno due possibilità. La prima è legata all’acquisto di un servizio o di un prodotto online. In questo caso si deve solo scegliere Skrill come sistema di pagamento sul sito dell’e-commerce. Una volta indirizzati all’apposita pagina va inserita la mail per perfezionare la procedura. Se si richiede anche la prepagata Mastercard (la richiesta deve essere fatta in modo esplicito perché l’abbinamento al conto è facoltativo e non obbligatorio) allora sarà possibile effettuare i pagamenti anche fisici, ovvero presso esercizi dove il pos funziona sul circuito internazionale Mastercard.

Sarà premura dell’utilizzatore dotare la carta, considerati i massimali di ricarica e quelli massimi di spesa, dell’importo necessario per completare l’acquisto o in generale il pagamento.

La carta Skrill Prepaid Mastercard

Come appena evidenziato se si vuole avere la possibilità di spendere il denaro sul conto Skrill anche in modo fisico è necessario richiedere la carta prepagata Skrill Prepaid Mastercard. La richiesta va fatta sempre tramite sito on line ed in media passano circa 7 o massimo 10 giorni prima che giunga a destinazione all’indirizzo indicato in fase di registrazione. Come valute oltre all’euro può esserne richiesta l’emissione anche in dollari Usa, Sterlina oppure lo Zloty polacco.

Ovviamente oltre che per pagare, trattandosi di una card fisica, permette anche di effettuare i prelievi presso gli sportelli Atm collegati a Mastercard. Bisogna solo ricordarsi, quando la carta arriva dopo la sua richiesta di attivarla e per farlo si devono seguire i pochi passaggi presenti sul foglio di accompagnamento della card stessa. Come costi associati alla carta troviamo solamente il costo di gestione annuale che è fisso a 10 euro e quello di conversione valuta applicato quando si paga in una valuta diversa da quella del conto e della carta che è pari al 2,49%. Troviamo infine la commissione di prelievo da Atm che è pari a 1,75%. (fonte: sito ufficiale Skrill – data rilevazione 25/09/2017)

Costi e commissioni del conto

Il conto Skrill prevede una tenuta gratuita e sono applicate commissioni solo quando si fanno certe operazioni. In generale per i trasferimenti si applicano commissioni che possono andare da un minimo di 1,9% con una commissione massima che non potrà eccedere i 20 euro. Nel caso della funzione di invio del denaro, la prima in assoluto dopo l’apertura del conto, non sarà sottoposta ad alcuna commissione.

Quando invece si vogliono depositare fondi sul conto la gratuità dipende dalle opzioni utilizzate: ad esempio un bonifico in entrata è senza commissioni ma se si usano sistemi come Rapid, Bitcoin, Cartasì, ecc si vedono applicate commissioni specifiche (quota massima del 3% se si decide di usare Neteller).

Bisogna comunque fare attenzione all’attivazione di conti Skrill che non si intende usare minimamente (od in modo solo eventuale). Infatti se il conto Skrill rimane inutilizzato per 12 mesi sarà sottoposto a una penale di 3 euro. (fonte: sito ufficiale Skrill – data rilevazione 25/09/2017)