Avete appena stipulato un contratto con il provider Tiscali e vi state già preoccupando di quanto sarà complicata l’installazione del modem?

Niente panico. Tiscali fornisce dal suo sito internet indicazioni molto chiare e precise sui passi da seguire per portare a termine l’installazione dei suoi dispositivi.

Per prima cosa si rileva che i modem/router su cui Tiscali si appoggia sono differenti. Si può avere a che fare con dispositivi Technicolor, Netbox, Thomson, Pirelli e D-link.

Passi da seguire per l’installazione dei modem Tiscali

In ogni caso il provider, pur con differenti modalità, fornisce degli strumenti già pronti per l’uso. In altre parole i modem che riceverete saranno preconfigurati con i codici di accesso Tiscali Adsl. Non dovrete, quindi, preoccuparvi. Non sarà un’operazione lunga ne tantomeno una “mission impossible”.

Lo scoglio maggiore che dovrete superare sarà legato al collegamento del router alla linea . Anche in questo caso le operazioni da compiere sono semplici e non troverete alcun tipo di difficoltà.

Dopo aver inserito nella presa elettrica l’alimentazione del modem, dovete solo inserire nella presa esterna DSL del router il cavo RJ in dotazione.

In dotazione avete anche un micro-filtro nei cui due ingressi inserirete l’altro estremo del cavo RJ e l’uscita del vostro telefono. Dal microfiltro avete un ulteriore uscita che va inserita nel tripolare. Quest’ultimo va infine collegato alla presa telefonica.

Sopravvissuti? Se la risposta è affermativa siete a buon punto.

Accendete il vostro modem e dovreste già essere operativi. Ovviamente prima di procedere a qualsiasi operazione è bene che abbiate verificato l’effettiva entrata in pista del nuovo operatore (se di nuovo operatore si tratta) o in ogni caso l’effettiva data di attivazione del servizio.

Collegamento dei vari dispositivi al modem

Al vostro modem/router wi-fi potrete collegare i vostri dispositivi direttamente, ovvero collegandoli fisicamente alle porte ethernet di cui è dotato o indirettamente sfruttando la connessione wi-fi. Per fare questo è necessario verificare dalle apposite spie luminose presenti sul pannello del modem che la connessione wireless sia stata attivata.

In caso negativo a seconda del modem dovrete provvedere a farlo schiacciando l’apposito bottone. Se il vostro dispositivo non si connetterà potrebbe avere una scheda di rete non configurata in maniera corretta. In particolare dalle proprietà della scheda stessa dovrete verificare che l’indirizzo IP ed il DNS siano assegnati in maniera automatica.

Configurazioni avanzate: impostazione crittografia WEP o WAP

Uno degli aspetti più importanti, non appena sarete riusciti a collegarvi alla rete, sarà rendere sicura la vostra navigazione, impedendo a terzi di usufruire della vostra rete gratuitamente.

Per farlo dovete entrare nel menù di configurazione del router inserendo nel vostro browser l’indirizzo apposito. Ad esempio 192.168.1.254 (varia a seconda dell’apparecchio). Da qui potrete accedere alle impostazioni della vostra rete domestica inserendo user e password (anche in questo caso ogni modem ha le sue specifiche), soprattutto la sezione protezione dove potrete impostare la vostra chiave WEP o WAP (meglio quest’ultima visto che garantisce maggiore sicurezza) ed impedire accessi indesiderati.

Configurazione modem/router non forniti da Tiscali

Se avete già un modem/router e volete installarlo e configurarlo per la rete Tiscali dovete dapprima seguire il wizard (se siete fortunati) del vostro modem o inserire il Cd d’installazione. Una volta portata a termine la procedura guidata dovete entrare, tramite browser, nel pannello di configurazione del router ed inserire i parametri specifici per Tiscali. Li riassumiamo qui di seguito:

VPI
VCI
Protocollo
Encapsulation
Indirizzo DNS Primario
Indirizzo DNS Secondario
Nome utente/user id
Password
8
35
PPP over ATM (RCF 2364)
VC-Multiplexing (VC-MUX)
Assegnato dal server
Assegnato dal server
indirizzo e-mail ADSL, esempio: user@tiscali.it
relativa password e-mail ADSL

Approfondimenti migliori modem router