Di solito dopo aver sottoscritto un contratto di fornitura adsl con Fastweb viene fornito con l’attivazione anche il loro modem/router con tutto il necessario per navigare subito in rete come il manuale di istruzioni, il cavo di rete, il cd di installazione ecc. Quindi diciamo che le operazioni che si devono intraprendere per configurare il modem Fastweb sono molto semplici.

Come collegare il modem/router Fastweb

Per prima cosa dobbiamo collegare il dispositivo alla rete telefonica con il cavo telefonico e poi tramite il cavo ethernet collegarlo anche al nostro computer. Una volta collegato anche il cavo di alimentazione del modem/router alla rete elettrica possiamo accenderlo e possiamo attivare anche il nostro computer. A questo punto visto che la maggior parte dei modem Fastweb forniti ai clienti è già configurato possiamo tranquillamente iniziare a navigare in rete.

Una volta che abbiamo acceso il tutto, accedendo al nostro browser per navigare in rete durante il primo tentativo di accesso verremo reindirizzati alla pagina di configurazione della linea Fastweb.

In questa pagina saranno richiesti i dati dell’utente che ha sottoscritto il contratto e il codice fiscale e una volta che li avremo inseriti basterà premere “invio” e la linea sarà subito attiva. L’inserimento dei dati non sarà richiesto, ma bisognerà fornirli solo al primo accesso per autenticare la linea.

Dobbiamo ricordare che quando colleghiamo il modem/router alla linea telefonica dobbiamo anche applicare il filtro adsl in modo da separare il segnale telefonico da quello dati rendendo più efficiente la nostra linea.

Configurazione parametri modem/router Fastweb

Nel caso in cui il modem non sia configurato o per qualche motivo abbia perso i dati di configurazione, oppure non abbiamo preso il modem fornito dalla Fastweb ma ne abbiamo comprato un modello compatibile da un negozio di elettronica, possiamo configurarlo noi accedendo all’interfaccia del dispositivo (vedi anche Configurazione Dns Fastweb).

Per entrare nell’interfaccia del modem dobbiamo inserire sulla barra degli indirizzi del motore di ricerca 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1, solitamente è questo l’indirizzo per accedervi altrimenti consultate il manuale di istruzioni.

Una volta inserito l’indirizzo premere “invio” e se viene richiesto inserire nel campo password “admin” e nel campo username “admin”, cioè quelle standard, arrivati alla pagina di configurazione manuale del modem possiamo andare a inserire i seguenti paramentri:

  • VPI: 8
  • VCI: 36
  • Incapsulamento: llcprotocollo rfc 2684 Bridged dinamico

Inoltre incontrremo anche altre diciture, di cui vi faremo esempi e vi daremo i parametri da inserire:

  • Connection type: 1483 Bridged IP
  • BridgedConnection type: RFC 2684
  • Bridged Channel Mode: 1483 MER
  • Dynamic IPProtocol: IP over RFC 1483
  • BridgedConnection type: Dynamic
  • DHCP client: abilitato sull’interfaccia WAN , solo se viene esplicitamente richiesto

Consigli utili

Per quanto riguarda la configurazione manuale ricordiamo che non tutti i modem sono uguali avendo tecnologie differenti e anche firmware diversi che cambiano a volte l’interfaccia o la modalità di configurazione del modem/router, quindi consigliamo sempre di consultare il manuale per qualsiasi dubbio. Nel caso in cui abbiamo sottoscritto una fornitura adsl con tecnologia fibra è necessario che si disponga di un modem che sia compatibile con questo tipo di tecnologia e di solito è preferibile un modem Fastweb e non uno compatibile.

Approfondimenti migliori modem router