Scegliere la migliore tariffa luce, quella più adatta a noi, significa non solo essere in grado di capire alla perfezione tutte le opportunità offerte dal mercato, ma anche saperne approfittare per risparmiare. Ecco le cose che bisogna sapere nel confrontare le varie tariffe: le risposte alle domande che vi facciamo saranno un ottimo aiuto.

Nome offerta
Easy Web gas e luce
Edison
Link Gas e Luce
Led per Casa Gas e Luce
Componente Luce
0,052 €/Kwh
0,042 €/Kwh
0,043 €/Kwh
0,063 €/Kwh
Componente Gas
0,24 €/Kwh
0,255 €/Kwh
0,28 €/Kwh
0,22 €/Kwh

Quanto consumate ogni anno?

Ovviamente la scelta della migliore tariffa si fa a partire dal proprio consumo annuo di kWh. Esistono infatti offerte più convenienti per famiglie numerose che ne utilizzano molta, altre più adatte a chi ne fa un uso limitato. In ogni caso, controllate i vostri consumi sul contatore e poi cercate di conseguenza. Fate attenzione alle tariffe a prezzo bloccato: possono essere un’ottima occasione di risparmio, ma sempre con grande attenzione al periodo di riferimento e loro durata (esempio 2015 su 2016, ecc).

Dovete effettuare un subentro, una voltura o un cambio di fornitore?

Cercare la migliore tariffa luce, significa anche trovare quella adatta in base alle diverse situazioni che ci si trova a vivere. Infatti non tutte possono essere disponibili per diversi tipi di contratto. Infatti ci sono offerte specifiche per i nuovi clienti, altre che non sono accessibili a chi sta facendo una nuova attivazione. Confrontate sempre le offerte adatte alla vostra situazione. Inoltre va fatta una netta distinzione, in fase di ricerca tra le utenze domestiche e quelle invece legate a partita Iva: per queste ultime ci sono società specifiche molto competitive sui prezzi.

Come funzionano le tariffe orarie e come scegliere la tariffa luce più economica?

Le tariffe devono essere valutate in base alle offerte orarie: esistono infatti quelle biorarie che permettono di risparmiare consumando energia in alcune fasce orarie piuttosto che in altre (vedi Migliori tariffe biorarie). Se quindi fate un lavoro che vi porta a stare la maggior parte del tempo fuori casa, potete decidere di risparmiare usando l’energia elettrica dalle 19.00 alle 8.00 oppure nel fine settimana. Però ricordate di confrontare una monoraria solo con un’altra monoraria, e bioraria con bioraria.

Desiderate tutelare l’ambiente?

Allora potete optare per le tariffe green, che prevedono come l’energia venduta sia quella prodotta solo da fonti rinnovabili. E’ importante ricordare che queste tipologie di energia sono più costose rispetto a quelle prodotte da fonti fossili, e che quindi vanno paragonate solo con altre della stessa categoria.

Come intendete pagare le bollette?

Anche questa decisione può influire sul prezzo finale della tariffa e quindi, quando si confrontano i prezzi è necessario tenerne conto. Non solo: ci sono alcune tariffe luce pensate solo per chi paga attraverso il RID ed invece non sono disponibili per i bollettini postali.

Infine bisogna controllare se sono in corso sconti nel caso di una fornitura luce e gas, sempre nel rispetto delle limitazioni sulle modalità di pagamento disponibili per entrambe.

Cosa dice il contratto?

Leggere attentamente il contratto, verificare le clausole, può sembrare una perdita di tempo: invece è l’unico modo davvero efficace per confrontare alla perfezione i prezzi e trovare la migliore tariffa luce (vedi anche Promozioni ed offerte energia elettrica).