Se con l’arrivo del nuovo anno, ormai lasciato il 2017 alle spalle, stai pensando di apportare un cambiamento al modo di gestire le tue finanze e ti stai orientando verso la scelta della migliore carta di credito, sappi che vi sono alcuni parametri da valutare per evitare di sprecare soldi in un prodotto che non fa al caso tuo.

Ecco allora alcune ‘dritte’ su come fare la scelta giusta quando si decide di optare per l’utilizzo di una carta di credito.

Carte di credito e prepagate

Prima però di vedere i consigli utili da seguire, bisogna fare chiarezza su un concetto molto importante: una carta di credito non può essere sostituita con una prepagata. Questo perché quando si ottiene una vera carta di credito si ottiene una linea di credito alla quale attingere per fare gli acquisti, con conseguente pagamento posticipato. Invece una carta prepagata funziona con l’addebito immediato delle somme spese e fino a quando il plafond disponibile (a seguito di una o più ricariche), risulta sufficiente per coprirne l’uso. Per cui una carta prepagata, come funzionamento, va assimilata a una carta di debito e non ad una carta di credito.


Esempi carte di credito 2018

Carta di Credito Banca
Hello Card
Carta di Credito Classic Widiba
Canone
24€/anno
Azzerabile con una spese annua minima di 5.000 euro
0,00€/anno
5,00€/trimestre
Plafond Massimo
Min. 1000€ – Max. 20000€
Min. 750€ – Max. 5000€
Max. 1500€
Pagamenti online
Si
Si
Si
Circuito di pagamento
Mastercard
Mastercard
Visa

Data rilevazione: 19/01/2018 – Fonte: sito CheBanca, Hello Bank, Widiba

Recensioni carte: Carta di credito CheBanca, Carta di credito Widiba, Carta Flexia, Hello Card, Carta di credito Altroconsumo, American Express Payback, Carta Ego, Hello Duo, Cartesia, Carta di credito Mediolanum.

1) Valuta attentamente i costi e le caratteristiche

La prima cosa da fare quando si deve scegliere la carta di credito che meglio si adatta alle proprie esigenze è quella di valutarne attentamente i costi e caratteristiche.

Se, ad esempio, già sai in partenza che non utilizzerai la tua carta di credito molto spesso, ma lo farai solo in sporadiche occasioni, magari per viaggiare (vedi anche Assicurazione viaggio) o fare acquisti straordinari, allora orientati verso quelle carte che offrono un canone annuo basso, e poche o zero spese per gli estratti conto e l’emissione, visto che di card veramente gratuite ce ne sono ben poche (vedi le migliori 3 in Carte di credito gratuite).

Quando il tuo conto non può vantare grosse cifre ma hai comunque bisogno di credito per gli acquisti, potresti prendere in considerazione le Carte revolving. A questo proposito, molto utili possono tornare i servizi online che sempre più banche mettono a disposizione per le loro carte (bonifici, ricariche, estratti conto, altre operazioni) e che abbattono di parecchio i costi.

In quest’ottica aumenta il risparmio attivando anche i servizi online informativi come gli estratti conto e le comunicazioni periodiche attraverso mail oppure sms.

Valuta poi il massimale giornaliero e mensile di prelievo, se vengono imposte delle commissioni sul prelievo agli sportelli Atm o se sono previste spese per ricariche o rifornimento carburante. Un’attenzione particolare va posta su quel tipo di carta che prevede, al superamento di una soglia di spesa annua, la restituzione del canone, risultando al pari di una gratuita senza alcun esborso.

Considera, infine, le tue spese più ricorrenti come viaggi (per Usa, Oriente, ecc), shopping nei negozi, acquisti di alimentari, etc., per le quali molti istituti finanziari emettono carte personalizzate. Scegli, insomma, secondo le tue abitudini e quelle della tua famiglia.

A riguardo può essere utile valutare i costi associati alle carte aggiuntive e a quelle famiglia, ovviamente se sono previste dall’offerta.

Esempio pratico

Non è assolutamente detto che la migliore carta di credito, ovvero quella carta che meglio risponde alle tue reali esigenze, debba essere di partenza gratuita. Con un po’ di attenzione nell’uso si può infatti ottenere un risparmio notevole. Se prendiamo come esempio la carta di credito di CheBanca, azzerabile con una spesa di 5000 euro all’anno, vediamo che per raggiungere questo importo basta fare una spesa mensile di poco più di 416 euro, che possono essere ‘usati’ anche per pagare online le bollette delle utenze risparmiando anche il costo del bollettino postale. (Fonte: sito ufficiale CheBanca – data: 19/1/2018)

2) Utilizza i comparatori online

Un altro ottimo metodo per poter scegliere la migliore carta di credito (o meglio, quella che si adatta maggiormente alle proprie abitudini di spesa), consiste nell’utilizzare i comparatori online che, a partire semplicemente dalla ‘spesa annua’ indicata a monte (che contempla anche la scelta della ricezione di estratti conto e documenti in modalità cartacea oppure online), presentano delle liste di carte tra cui scegliere.

Maggiori saranno le informazioni fornite maggiore sarà, di conseguenza, la personalizzazione della proposta fatta. Molte le possibili alternative disponibili in rete tra cui spicca sicuramente il comparatore offerto da un’associazione dei consumatori e cioè Altroconsumo (vedi anche Abbonamento Altroconsumo).

Prima di passare a richiedere una carta di credito bisogna anche valutare attentamente le condizioni minime imposte per la sua ricezione, che partono quasi sempre dalla necessità di essere anche titolari di un conto corrente con la stessa banca che “colloca” la credit card. Quindi l’uso dei comparatori va fatto con spirito critico, in quanto bisogna anche analizzare i costi da sostenere per la gestione del conto corrente che di fatto diventa obbligatorio.

Se ci si orienta su conti come il Digital di CheBanca o Hello Money di Hello Bank si sa che si parte da conti online a costo zero, mentre in altri casi il costo complessivo da sostenere per il conto corrente può rendere la gestione delle entrate e delle uscite legate al binomio carta/conto decisamente poco conveniente.

3) Consulta i siti web delle banche

Anche i siti web di ogni singola banca offrono molte informazioni sulle loro carte di credito: prenditi un po’ di tempo per consultare le caratteristiche di ognuna, scegliendo poi direttamente la carta giusta per te e la tua famiglia (in molti casi direttamente online).

Interessante consultare a tale scopo le proposte, tra le altre, di alcuni ‘domini’ importanti come quelli di Intesa Sanpaolo, CheBanca, Hello Bank, Ubi Banca e così via.

L’alternativa Amex

Se non si trova quello che si sta cercando tramite una banca, oppure non si vuole cambiare il proprio conto corrente, può essere utile anche andare direttamente sul sito di American Express che, a differenza di altri circuiti come Visa e Mastercard, si occupa anche dell’emissione diretta delle carte.

In questo caso la credit card Amex verrà appoggiata al proprio conto corrente e non si avrà la necessità di aprirne uno nuovo. La proposta è, tra l’altro, abbastanza ampia e si può adattare facilmente alle proprie necessità semplicemente rispondendo ad alcune semplici domande:

  • Utilizzo la carta di credito per prenotare biglietti online? Si potrebbe valutare la Amex Verde;
  • Viaggio molto spesso? C’è l’Amex Alitalia;
  • Uso la carta per fare acquisti come sistema principale? Blu American Express con cash back.

Queste sono solo alcune delle alternative proposte. E’ possibile effettuare una ricerca completa e mirata impiegando il comparatore presente sul sito oppure chiamando il call center dedicato al numero 06.72.282.

Approfondimenti

Assistenza Banche: numero verde e contatti