Il Gruppo Poste Italiane ha da poco comunicato importanti novità in merito a uno dei suoi prodotti di punta, il Libretto Ordinario. Dall’inizio del 2015, infatti, i nuovi clienti ed i già titolari del Libretto Nominativo possono usufruire dell’opzione Smart, che garantisce un tasso di interesse dell’1,50% fino al prossimo 30 giugno sulla nuova liquidità depositata.

Per ottenere l’increase di tasso, le somme aggiuntive dovranno essere versate entro il 31 Marzo. Non solo: sia i già clienti di Poste Italiane che i nuovi titolari del Libretto Smart dovranno attenersi a 3 importanti vincoli. Scopriamoli nel dettaglio.

Libretto Smart 2015: come sfruttare il tasso d’interesse dell’1,50%

Poste Italiane ha voluto tutelarsi da possibili speculazioni individuando 3 semplici regole alla base del riconoscimento del tasso dell’1,50%. Innanzitutto è necessario mantenere sul libretto almeno il 90% della nuova liquidità versata, quindi, entro la scadenza dei termini di riconoscimento del rendimento, ovvero il 30 giugno, si dovrà attivare la carta Libretto, per rendere più rapide tutte le operazioni di prelievo e versamento di denaro, ed infine il Libretto Smart non potrà essere chiuso prima del 31 Dicembre 2015. Nel caso le 3 regole non sia soddisfatte non si potrà avere accesso al tasso premiale, e tutte le somme verranno conteggiate al tasso base dello 0,15%.

Costi, condizioni e servizi: tutto sul Libretto Smart online

Uno dei vantaggi del Libretto Smart è senza dubbio l’assenza totale di costi (vedi anche Conti correnti zero spese), sia riferiti all’apertura che durante la gestione operativa. Un altro aspetto su cui il Gruppo sta facendo leva è, inoltre, l’assoluta mancanza di vincoli per le somme versate: da un lato ciò è sicuramente vero, dall’altro però, la necessità del mantenimento del 90% dei nuovi importi depositati risulta un’arma a doppio taglio che, in parte, limita l’operatività.

Dal punto di vista delle funzionalità, il Libretto Smart offre ai suoi clienti servizi esclusivi: la carta associabile al deposito, ad esempio, introduce nel mercato un significativo elemento di novità in materia di Libretti di Risparmio.

Inoltre il numero Iban a cui lo Smart è collegato permette di ricevere accrediti in modo comodo e veloce, tramite bonifico, senza la necessità di recarsi di persona negli uffici postali. Libretto Smart, infine, è in grado di interfacciarsi comodamente con tutti gli altri prodotti griffati Poste Italiane: sarà quindi possibile, ad esempio, ricaricare la propria PostePay (vedi Postepay Evolution o Postepay) o scambiarsi denaro in modo istantaneo, tramite giroconto, con un account BancoPosta.