Siamo nell’era della tecnologia evoluta, più in particolare della tecnologia a portata di mano grazie alle app e all’uso della tecnologia mobile. In questo senso anche le forme di comunicazione sono notevolmente cambiate. Addio alle care vecchie lettere, oramai ci si scambia messaggi unicamente tramite mail o utilizzando i programmini di instant messaging.
Forme di comunicazione nuove implicano problemi nuovi e diversi. Se prima ciò che poteva accadere era un mancato recapito di una lettera, ora la maggiore preoccupazione è legata alla sicurezza informatica, a quanto i nostri messaggi e i nostri accessi alle caselle di posta elettronica siano protetti (vedi anche Sicurezza Internet Banking ).

Il problema della mail spam di libero.it

I server di Libero sono stati soggetti ad attacchi virus ricorrenti con conseguenze molto fastidiose (vedi anche Migliori antivirus gratuiti in italiano) . Molti utenti hanno lamentato la ricezione di mail dai propri contatti con un link che rimanda a siti porno. Insomma si diventa generatori di spam senza accorgersene.

Come può accadere?

Ci sono diverse ragioni, alcune gravi altre meno. La prima cosa da controllare e non avere la mail spam nella cartella di posta inviata. In questo caso preoccupatevi: o qualcuno con programmini è riuscito a carpire la vostra password, e quindi ha l’accesso per il login, o il server di posta è stato colpito da un attacco hacker.
Nell’altro caso il vostro indirizzo mail, per qualche strano motivo (ad esempio avete risposto ad una catena di Sant’Antonio o simili), è finito nella rete ed è stato oggetto del fenomeno di spoofing. Si tratta di una sorta di sostituzione di identità, ovvero il vostro indirizzo mail viene fatto figurare al posto di un altro. In questo modo è più facile che i contatti visualizzino i messaggi di spam “mascherati”.

Cosa fare per mettere al sicuro il proprio account

Diciamo che la soluzione più efficace sarebbe quella di cancellare completamente il vostro account.
Se siete così legati al vostro provider e i vostri contatti sarebbero destabilizzati da un vostro cambio di indirizzo mail potete provare a fare dei tentativi.
Il primo è quello di modificare la password in modo organico, ovvero complicandola con numeri e caratteri speciali in modo da renderla meno rintracciabile possibile.
Il secondo è quello di cancellare la rubrica della vostra mail dopo averla esportata ed importata su un gestore di posta come Thunderbird o Windows live. In questo modo non potranno rubarvi gli indirizzi. E’ chiaro che si tratta di una mossa non tanto efficace se già vi si è presentato il problema.
Se soggetti a spoofing potete rivolgervi al vostro provider di posta elettronica che provvederà a rintracciare il colpevole ed eventualmente bloccarlo.

Se ricevete grosse quantità di spam

Se il vostro account è ancora immune da attacchi hacker ma siete solo dei ricettori di mail spam dovrete cercare di impostare al meglio il filtro antispam.