Il gaming online è un fenomeno che ha preso piede con l’avvento del web 2.0 e, soprattutto, con la diffusione dei social. Attualmente gli appassionati che si cimentano davanti al pc a sfidare altri giocatori fisicamente lontani sono sempre in aumento e per questo le prestazioni dei giochi e della connessione sono in costante miglioramento.

I videogiochi moderni, i moderni MMORPG e i cosiddetti giochi “sparatutto”, sono sempre più potenti ed elaborati: siamo lontani dalle grafiche pixelate di pochi anni fa! Oggi le grafiche lasciano senza fiato e sono così verosimili che in quanto a dettagli possono essere paragonati alle immagini di un film con attori reali. Il problema però è che richiedono non solo un dispendio notevole di risorse del pc a livello di hardware (schede grafiche potenti, ram elevata e processori di ultima generazione), ma anche e soprattutto di risorse online.

Come deve essere la connessione

Per avere un’esperienza di gioco apprezzabile è indispensabile avere una connessione internet casalinga pulita, stabile, veloce e potente, in modo da non avere rallentamenti o, come si dice in gergo, lag, che possano infastidire o addirittura precludere la giocabilità online, facendo letteralmente impazzire il malcapitato gamer che, dopo alcuni episodi di questo tipo, sarà portato ad abbandonare il gioco.

Praticamente è un po’ quello che accade con i siti “pesanti”, quelli che non caricano le pagine in un tempo accettabile e che hanno un altissimo tasso di abbandono.

La caratteristica principale di cui tener conto in queste situazioni si chiama Ping (Packet Internet Grouper), cioè un valore che misura il tempo impiegato da un pacchetto dati a percorrere la distanza tra il proprio pc e il server considerando un viaggio di andata e ritorno.

Si calcola che un PING compreso tra 0 e 30 ms sia ottimo, e tra 30 e 50 ms molto buono. Sono questi i tempi di ping che bisognerebbe ottenere per avere una giocabilità adeguata, mentre con valori compresi tra 60 e 80 ms siamo sul sufficiente.

Come migliorare le tue partite

A questi ultra patiti del gioco viene incontro la Tim ex Telecom con un suo prodotto, Internet Play. Ora ci si sta chiedendo, ma Internet play cos’è? Si tratta di un’opzione che si può attivare assieme agli abbonamenti flat 7,10 e 20 Mega, come ad esempio Tim Smart Casa e Tim Smart Mobile. Un’altra domanda che molti utenti si pongono è se Internet play funziona davvero.

Ebbene la risposta è sì, basta fare un giro sul web per trovare diverse recensioni accompagnate anche da video dimostrativi. Per attivare questa opzione basta contattare il servizio clienti della Tim, i tecnici verificheranno se l’attivazione dell’opzione possa essere fattibile o meno sulla linea del richiedente.

Dopo l’attivazione la linea viene tenuta sotto stretto controllo, proprio per verificare la funzionalità dell’opzione e qualora dovessero insorgere problemi si viene contattati per trovare la soluzione ottimale.

Caratteristiche del servizio Play

Prendiamo come esempio l’attivazione di Internet Play su una connessione adsl di 20 mb/s: abbiamo una banda nominale di 20 Megabit/s in download e 1 Megabit/s in upload, una velocità minima di trasmissione dati (banda minima garantita) di 7,2 Megabit/s in download e 400 Kilobit/s in upload, un ritardo massimo di trasmissione dati di 100 millisecondi (contro i 120 millisecondi senza Internet play attivo) un Tasso di perdita dei pacchetti nell’ordine dello 0,1%.

Tra le domande più frequenti che vengono digitate in proposito sui motori di ricerca una è formulata così: come si disattiva l’opzione internet play? Si va incontro a qualche penale? Assolutamente no, se la qualità della connessione non soddisfa, si può disattivare l’opzione in qualsiasi momento in modo completamente gratuito e senza alcun costo aggiuntivo. Questa opzione non è compatibile con Alice Casa, con le offerte Alice Voce e IPTV di Telecom Italia.

L’opzione è fruibile gratuitamente per 4 settimane come prova. E allora internet play o fibra? Chiaramente la fibra è più veloce, quindi ciascuno faccia bene i propri calcoli in base alla località nella quale abita, sempre meglio fare uno speed test prima di prendere decisioni affrettate.

Approfondimento: Internet più veloce.

Costi del servizio

ll contributo di attivazione di questa opzione è gratuito, mentre il canone è di 3.03 euro, iva inclusa ogni quattro settimane, ma le prime quattro settimane sono in prova gratuita, proprio per poter verificare la propria soddisfazione riguardo lo sprint che prenderà la connessione di casa.

Conclusioni

Internet Play permette di ridurre la latenza della connessione, quindi abbassare il più possibile il valore del Ping, in modo da ottenere una maggiore stabilità proprio nei giochi online, specie i cosiddetti multiplayer che esigono prestazioni elevate di connessione. Tuttavia, se nella località di residenza è già stata attivata la connessione con la fibra, probabilmente questa sarà più vantaggiosa, per avere la certezza verificare con un controllo della velocità di connessione.