Quale fornitore di energia elettrica e gas è più conveniente? Se avete le idee confuse vi aiutiamo a fare chiarezza mettendo a confronto Hera Comm ed Enel.

Hera Com ed Enel

Hera Comm energia elettrica e gas è una società bolognese che fornisce un servizio a oltre 2 milioni di utenti. La filosofia di quest’azienda è quella di ascoltare le esigenze delle famiglie e fornire loro il giusto servizio al giusto prezzo.

Enel è una multinazionale che fornisce gas ed energia elettrica in oltre 30 paesi su 4 diversi continenti. Le utenze attualmente raggiungono i 61 milioni, quindi, a detta dell’azienda, sembra che il gruppo abbia il maggior bacino di utenti rispetto ai competitors in Europa.

Hera Comm vs Enel: tariffe e vantaggi

Passiamo quindi a vedere i costi e i vantaggi offerti dalle due aziende, in modo da poter valutare voi stessi quale sia la soluzione migliore. Tra le migliori offerte Hera Comm:

  • Prezzo fisso Hera Natura Luce e Gas: Tariffa monoraria con addebito bimestrale con costo di 0,0689 €/kWh, gas 0,314 €/Smc. Vantaggi: Prezzo bloccato per 2 anni, attivazione gratuita, servizi online.
  • Prezzo Netto Natura Web: Il prezzo netto varia mensilmente ed è calcolato a partire dal Prezzo Unico Nazionale. Vantaggi: Nessuna modifica al contatore, nessun costo di attivazione, servizi Hera online. Tariffa bioraria Sole e Luna con costi per la fascia oraria F1 di 0,0521 €/kWh e di F2, F3 di 0,0479 €/kWh. La tariffa 24 invece è monoraria e ha un costo di 0,0486 €/kWh. Per quanto riguarda l’offerta gas il costo è di 0,2670 €/Smc (vedi anche Guida al calcolo della bolletta del gas). Si accede ai prezzi all’ingrosso previo pagamento di un contributo di 4 o 6 euro al mese a seconda dei consumi annui.

Sono previsti, in ambo i casi, 60 euro di sconto se si attivano le offerte online.

Ecco invece le offerte Enel:

  • Semplice luce: il costo di quest’offerta monoraria è di 0,210 €/kWh per i primi 225 kWh che passeranno, sforata questa soglia a 0,35 €/kWh. Questi sono prezzi al netto dell’iva. Vantaggi: prezzo bloccato per 12 mesi, niente deposito cauzionale se sceglierete l’addebito su conto corrente, attivazione gratuita.
  • Semplice luce bioraria: fascia blu con costo di 0,132 €/kWh fino a 150 kWh/mese e successivamente 0,220 €/kWh, nella fascia arancione si spende 0,550 €/kWh.
  • Energia Pura monoraria: costi 0,78 €/kWh
  • Energia Pura bioraria: 0,0365 €/kWh fascia blu e 0,1725 €/kWh fascia arancione
  • E-light: 0,046 €/kWh
  • E-light bioraria: 0,02005 €/kWh fascia blu e 0,0965 €/kWh fascia arancione
  • Energia sicura gas: 0,330 €/Smc
  • E-light gas: 0,230 €/Smc

Costi a confronto, quale conviene?

Se facciamo l’ipotesi di una famiglia di 3 persone che vive a Roma che concentra i consumi prevalentemente nel week end o alla sera e che ha un consumo annuo di circa 4.400 kWh, la tariffa più conveniente è quella offerta da Enel, E-light. La spesa calcolata con questi parametri si aggira attorno ai 944,59 euro annui per il primo anno in cui i prezzi sono bloccati. Il prezzo lordo è di 0,2127 €/kWh. Con Hera Comm nella stessa situazione simulata si spenderebbero 1.075,34 euro annui. In questo caso il prezzo lordo è di 0,2422 €/kWh.

Opinioni

Se volete farvi un’idea più esaustiva di queste due compagnie di energia elettrica dovrete valutare anche le opinioni degli utenti che nel caso della Hera Comm non sono proprio positive. Gli utenti lamentano soprattutto poca chiarezza nelle bollette, tempi di attivazione molto lunghi e un servizio clienti non efficiente. Per quanto riguarda l’Enel invece potrete andare più sul sicuro perché le recensioni da parte degli utenti sono positive nella maggior parte dei casi. Molto buono il servizio clienti e possibilità di contatto con numero verde, meno apprezzati i tempi di attivazione.