Fare trading non è sempre facile, soprattutto se non si hanno le conoscenze di base, ma con Fineco Trading, anche chi non ha mai fatto questo tipo di attività, può iniziare rapidamente.

Tra l’altro, con la propria piattaforma di trading online, Fineco (appartenente al gruppo Unicredit) opera dal 1999 e può, senza remore, essere definito leader tra i broker in Italia sia dal punto di vista della qualità che della sicurezza.

La piattaforma: fare trading non è stato mai così facile

Costo apertura conto
Canone Mensile
Commissioni
Trading
0,00€
0,00€
da 2,95€
Azioni, Opzioni Binarie, CDF, CFD Forex, Futures, ETF, CW e Certificates

Per aprire un account è necessario avere un conto Fineco (scopri qual è meglio tra Unicredit o Fineco), ma non si deve scaricare nessun software poiché si può accedere direttamente dal suo sito. Non è stato fissato un deposito minimo, per cui si può partire con la somma che si desidera (è tuttavia consigliato depositare almeno 100 euro). A disposizione degli utenti ci sono ben 4 piattaforme:

  • Power desk: con workspace personalizzabili, ordini automatici, mercati in push, con un costo di 19,95 euro al mese (gratis con 5 ordini eseguiti o con  250000 euro tra investito e giacenza;
  • Web Trading: una piattaforma web based semplice e intuitiva con quotazioni in push e grafici interattivi in tempo reale. Per accedere facilmente a 26 borse mondiali;
  • Mobile: per essere sempre connessi ai mercati in tempo reale e non perdere nessuna occasione;
  • Logos: piattaforma mobile del tutto innovativa che consente di fare trading con un alto margine di profitto, in tempo reale e con zero commissioni.

Con la piattaforma di Fineco si può fare una simulazione di trading? Questa è una delle domande che più di frequente gli utenti si pongono e la risposta è senza dubbio affermativa.

Costi e commissioni

Un’altra domanda ricorrente è quella sulle commissioni ed i costi. Bene, va detto prima di tutto che le commissioni sono variabili sia in base ai mercati che ai prodotti (con commissioni fisse nel caso dei mercati Usa, Europa o Italia). In senso assolutamente generale si parte da 19 euro, ma si può scendere fino a 2,95 euro adeguandosi al livello di operatività (più si fa trading e più si risparmia).

Per le aste dei Titoli di Stato si va da un massimo di 0,10% ad un minimo di 0,025% mentre per quanto riguarda gli spread applicati sul Forex si parte dai 3 pip per le valute principali (leva 1:100).

I vantaggi del broker italiano: formazione ed assistenza

Sicuramente tra i punti a favore c’è la formazione (a partire dalla demo che aiuta a diventare subito operativi), che si suddivide in:

  • contenuti online;
  • webinar;
  • videoguide e videocorsi;
  • seminari e lezioni in aula su tutto il territorio nazionale.

Altro punto di forza è l’assistenza, completamente disponibile in italiano sia telefonicamente che per mail, giudicata oggettivamente tra le migliori del settore. Altro aspetto molto interessante, è offerto dall’ampia scelta di strumenti di gestione del rischio disponibili.

Conclusioni: affidabilità e semplicità

Si tratta quindi di un broker semplice e affidabile, sicuro, anche in virtù dell’appartenenza a un grande gruppo come Unicredit (vedi anche Genius Card) , da anni sinonimo di affidabilità, con commissioni tutto sommato abbastanza vantaggiose e con diversi canali fruibili per la formazione.

Ma il vero cavallo di battaglia è la piattaforma, ampiamente personalizzabile, il che la rende adattabile alle esigenze tanto dei più esperti, quanto di quelli che sono alle prime armi. Aspetti questi che portano a recensioni e opinioni, anche sui forum, tutte ampiamente positive.