Il vostro browser vi sembra oltremodo lento? Il caricamento delle pagine è eterno e siete stufi di attendere secoli davanti allo schermo del vostro pc, anche nel caso del mac?

Bene sappiate che una delle principali cause non è come molti credono la copertura del segnale del vostro provider. Spesso quello che fa la differenza è il DNS ovvero domain name system.

Cosa si intende per server DNS e quali sono le cose principali da sapere

In poche parole si tratta di server che gestiscono la decodifica delle vostre richieste sul browser. Voi digitate un nome che nasconde in realtà un indirizzo IP, ovvero un codice numerico identificativo.

Questo può essere più o meno lungo e complicato ed è unico per ciascun sito che visitiamo. Ogni qual volta digitate sul browser, sappiate che state invocando il server DNS.
Normalmente se non siete degli smanettoni e avete lasciato le impostazioni di default per la vostra rete, sappiate che con la ricerca automatica si traduce semplicemente nell’utilizzo degli indirizzi DNS del provider che avete scelto. Se siete abbonati con telecom avrete gli di indirizzi di telecom e così via dicendo.

Qualtà dei server DNS tra i vari providers

Premettiamo che non sempre risulta conveniente modificare tali indirizzi. Ci sono providers che hanno buoni server, altri un pò meno. Influisce, poi, in maniera non indifferente il numero degli utenti che si appoggiano a quella rete.

Provate a pensare ad esempio a Telecom ed al numero elevato dei suoi abbonati. Pur avendo un’ infrastruttura adeguata se milioni di utenti si collegano contemporaneamente è chiaro che la sollecitazione al server è elevata e la risposta sarà più lenta.

Server DNS Google

In ogni caso se riscontrate particolare lentezza nel caricamento dell’indirizzo richiesto potete provare ad utilizzare gratuitamente i server di Google.
Perchè proprio i server di Google? Semplice. Grazie ai suoi motori di ricerca che scansionano giornalmente il web alla ricerca di nuove pagine e grazie alla sua potente infrastruttura che permette di immagazzinare questi enormi database all’interno dei suoi server, ha realizzato Public DNS, il suo servizio di reindirizzamento gratuito e veloce.

Impostare i Public DNS Google

Per impostarlo è sufficiente andare nella vostra connessione di rete, proprietà, protocollo internet tcp ipv4 (o ipv6 come suo naturale successore anche se nel 2015 ci sono ancora grandi ritardi per la sua affermazione) ed inserire nei campi server DNS preferito e server DNS alternativo gli indirizzi: 8.8.8.8 e 8.8.4.4.

Avrete in questo modo un server con una “maggior prontezza di riflessi”.

Approfondimenti