Chi tutti giorni ha a che fare con richieste di aperture di conti correnti o di consigli riguardo a quale conto sia meglio aprire lo sa: le esigenze dei clienti sono assai varie e differenziate. Sembra, perciò, un’ottima strategia commerciale quella adottata da Credem (Credito Emiliano S.p.A.) per venire incontro alle necessità di tutti con un conto corrente personalizzato. Non a caso questa stessa politica viene portata avanti anche da Unicredit con il suo conto My Genius seppur in modo diverso. Vediamo di cosa si tratta.

Caratteristiche diverse per svariate esigenze: tutti i conti Credem

Le tipologie di un conto corrente Credem sono davvero tante. Le più attuali corrispondono a sette: Conto Zeroperte, Credem Conto Più, Conto Friends Zero Assoluto, Senza Spese, Senza Spese web, Ricaricabile e Comodo.

Il Conto Zeroperte prevede 24 mesi a zero spese, in cui tutte le operazioni sono gratis (bancomat, prelievi, internet banking, operazioni su conto etc.). Alla fine dei 24 mesi verrà poi applicato il canone di 5,00 euro al mese che è però azzerabile.

Credem Conto Più è invece pensato per chi vuole maturare interessi sulla giacenza del proprio conto. In questo caso l’interesse ammonta allo 0,5%, con la possibilità, durante il primo anno di apertura, di azzerare il costo del canone annuale.

Ai più giovani, dai 18 ai 27 anni, è poi dedicato Conto Friends Zero Assoluto, con gratis canone del conto, carta di credito, bancomat, prelievi e Internet Banking per tutto il primo anno. Successivamente il canone continuerà a restare gratuito se verranno eseguite almeno due operazioni al mese.

Molto interessanti, inoltre, le soluzioni pensate per chi può vantare giacenze piuttosto ampie e vuole usufruire ad ampio raggio del proprio conto corrente. È il caso di Senza Spese e Senza Spese Web, con canone mensile gratis per giacenze trimestrali superiori ai 5.000 ed Internet Banking per tutte le nuove attivazioni.

My Genius di Unicredit: in un solo conto tutte le risposte

Canone mensile
Carta di debito
Carta di Credito
0,00 euro
0,00 euro
0,00 euro
(Modulo Transazionale Gold)

Quale strategia sembra migliore tra l’offerta variegata che anima la sezione dei conti Credem o quella di Unicredit che focalizza l’attenzione su un prodotto adatto a tutti e che sia realmente personalizzabile?

Infatti con l’offerta della banca emiliana (che rientra comunque tra quelle solide e sicure così come Unicredit), si può trovare una risposta molto vicina alle proprie necessità scegliendo il conto corrente corrispondente più adatto. Con Unicredit scegliendo My Genius si potrà adattare il conto alle necessità e non solo oggi, ma anche di domani.

Infatti va detto che la scelta di un conto ‘specialistico’ presenta il limite di una visuale miope: oggi va bene, domani, se cambiano le esigenze magari no. Con un conto modulare, completo e perfettamente personalizzabile, in qualsiasi momento si possono variarne le condizioni, scegliendo ciò di cui si ha bisogno senza chiudere il precedente conto ma semplicemente abilitando/disattivando determinate opzioni. My Genius, rispetto a molti concorrenti prevede in più la possibilità di azzeramento del canone, offre un occhio di riguardo ai giovani ed è dotato di una serie di sconti molto interessanti.

Conclusioni: Meglio Credem o Unicredit quindi?

Per chi desidera fare una scelta evergreen senza dover continuamente rimettere mano alla scelta del conto corrente con chiusure e riaperture di prodotti, tra la specializzazione di Credem e il conto flessibile My Genius preferiamo il prodotto di Unicredit.