Il conto deposito è tra le forme di investimento più utilizzate dai cittadini italiani. La volatilità e l’incertezza dei mercati, infatti, hanno spinto milioni di risparmiatori a optare per un prodotto sicuro, garantito e con una redditività certa.

Nel vasto panorama dei conti deposito l’offerta di Webank spicca per praticità, flessibilità e convenienza. Gli interessi, davvero vantaggiosi rispetto alla media del settore, possono essere modulati in base alle necessità di ciascun cliente che può plasmare su misura il prodotto, rendendolo perfettamente aderente alle proprie esigenze.

Ma com’è possibile che uno strumento di risparmio tendenzialmente standardizzato riesca a modellarsi in modo ottimale su un target di clientela molto diversa? La risposta è: la massima scelta nel periodo di vincolo.

In base all’orizzonte temporale scelto, da 0 fino a 18 mesi, il tasso di interesse garantito crescerà, per un risparmio sempre più rapido. Scopriamo insieme come ottenere il massimo dal conto deposito Webank, e le ragioni per cui le opinioni anche per il 2015 si confermano positive (vedi anche Interessi libretto postale smart).

Versamento minimo Rendimento senza vincoli Tasso deposito vincolato
webank2

1,00 euro BCE più 0,10 p.p. 1,15% a 18 mesi

Scegli il vincolo e ottieni il tasso

Chi vuole mantenere i soldi sempre disponibili, e al tempo stesso farli fruttare, può utilizzare il tasso base del deposito, al momento allo 0,10% lordo sulle somme depositate. I trasferimenti tra conto corrente ordinario e conto deposito sono sempre gratuiti ed immediati, per iniziare a risparmiare senza perdere né tempo né denaro.

Inoltre, grazie alle linee vincolate, ogni cliente può decidere a quale tasso far fruttare i propri soldi: si parte con 3 mesi, con uno 0,60% garantito, e si arriva all’1,10%, per chi decide di mantenere le proprie somme bloccate per 18 mesi.

Una volta scelto il periodo temporale di vincolo, i tassi rimarranno fissi per tutta la durata del deposito. E’ possibile inoltre, prima della scadenza fissate, svincolare il denaro, anche parzialmente, senza dover pagare alcuna penale (vedi anche Condizioni investimenti postali).

Oneri e tasse: come si applicano sul conto deposito Webank

Chi attiva un conto deposito Webank potrà godere dei numerosi vantaggi messi a disposizione dalla banca online del gruppo BPM, ma dovrà farsi carico anche delle imposte e degli oneri fiscali, come previsto dalle norme di legge.

Secondo la disposizione ad oggi vigente, sul profitto dei conti deposito si applica un aliquota del 26%, che andrà a decurtare il guadagno complessivo finale. Inoltre, per tutte le giacenze superiori a 5 mila euro, anche sulle somme non vincolate, l’imposta di bollo annuo da pagare è di 34,20 euro (in promozione per il 2016 a carico della banca).

Infine, sulle somme bloccate, sarà necessario sostenere, a titolo di imposta aggiuntiva, un’aliquota maggiorata dello 0,20%.