Partiamo dal presupposto che non esiste attualmente un conto deposito Poste Italiane inteso in senso classico.
Detto ciò abbiamo, sgombrato il campo da fraintendimenti di sorta e possiamo subito illustrare qual è l’alternativa offerta da Poste Italiane al più classico e conosciuto conto deposito. Parliamo del Libretto Smart.

Cos’è il libretto postale smart?

Chi non ha o ha avuto una nonna col suo libretto postale sul quale depositare qualche risparmio in caso di catastrofe improvvisa?

Bene! Libretto Smart è una semplice evoluzione al già conosciuto libretto postale che ha la funzione di custodire i risparmi.

Ciò che offre rispetto al classico libretto sono: rendimenti più vantaggiosi e servizi ulteriori.
Ad esempio con Libretto Smart è possibile utilizzare il servizio risparmio postale direttamente online, depositare somme sul libretto senza recarsi allo sportello ma con bonifico direttamente dal conto corrente bancario o con giroconto in caso di conto corrente postale.

Per quanto riguarda i già citati tassi di interesse parliamo, dall’ 01/04/2015, di un tasso base dello 0,05% e poi di tassi premiali che variano a seconda del periodo di adesione e che partono dall’1,00% per arrivare all’1,75%: attualmente dall’ultimo foglio informativo disponibile sul sito di Poste Italiane, il rendimento promozionale è pari all’1,25%.

Ricordate, inoltre, che depositando più di 5000,00 euro è dovuta l’imposta di bollo. Nonostante sono molti gli italiani che guardano le Poste come garanzia assoluta di rendimento e affidabilità esistono delle alternative più remunerative.

Quali sono le alternative?

Come alternativa possiamo rivolgere il nostro interesse ai conti deposito veri e propri che sono, per chi non lo sapesse, dei depositi di risparmio coi quali le Banche custodiscono i capitali versati corrispondendovi l’interesse maturato nel tempo.

Ad oggi le migliori offerte conto deposito sul mercato, anche secondo il parere degli addetti ai lavori, le offrono due Istituti di credito.

Il primo è Banca Marche che offre un conto deposito che porta il nome di Conto Deposito Sicuro – Linea rendimento ed è offerto in due tipologie. Il primo è libero, con un tasso promozionale per i primi quattro mesi dell’1,50% che poi scende all’1,00% ed il secondo è vincolato, con un tasso del 2,25%. E’ un conto comunque svincolabile ed ha una liquidazione degli interessi posticipata. L’imposta di bollo è a carico del cliente. Per attivare il conto è necessario un deposito minimo di 10,00 euro.

Un altro conto molto conveniente è il Rendimax di Banca Ifis. Anch’esso è offerto in più tipologie. In questo caso abbiamo tre soluzioni:

  • il Conto “Liberto” con interessi allo 0,75% lordo che vengono accreditati ogni tre mesi. E’ l’ideale per chi movimenta spesso i propri risparmi;
  • Conto “Like” che offre un rendimento dell’1,05% lordo ed, anche in questo caso, il capitale è sempre disponibile “a chiamata”. Cosa significa? Che potrete “prenotare” le somme necessarie ed ottenerle in 33 giorni. In questo tempo gli interessi continueranno a maturare.
  • Conto “Vincolato” arriva ad offrire un interesse che parte dall’1% del primo trimestre al 2,60% su un vincolo di cinque anni.

Un altro vantaggio Rendimax è relativo all’imposta di bollo che è a carico della banca fino all’importo massimo dello 0,20% annuo.

Il mercato dei conti deposito è in continua evoluzione e vi consigliamo, pertanto, di tenervi aggiornati nel continuo. Ciò che oggi è conveniente domani potrebbe considerarsi superato.