CheBanca! è una delle maggiori banche online italiane: le sue caratteristiche le permettono di offrire condizioni competitive e servizi esclusivi per i propri clienti. Il conto corrente ed il conto deposito sono i prodotti che fin da subito riscontrato ampi consensi per una serie di condizioni che oltre all’aspetto puramente economico, mettono in primo piano l’assistenza e la trasparenza.

L’apertura di un conto corrente con CheBanca quindi può risultare conveniente almeno sulla carta ma ovviamente bisogna poi decidere in virtù delle proprie abitudini e necessità legate alla sfera finanziaria a livello personale. Così come accade per la scelta di tutti i conti, oltre ai costi fissi vanno infatti calcolati quelli aggiuntivi che variano a seconda di opzioni selezionate, tipo di operazioni che si effettuano con più frequenza e uso effettivo delle carte (sia bancomat che di credito).

Ecco un riepilogo di cosa valutare se si sta pensando di aprire un conto corrente con CheBanca! per farsi delle opinioni più chiare proprio sulla convenienza (vedi anche Risparmio assicurato CheBanca).

Spesa apertura conto
Canone annuo
Costo Bancomat
Costo Carta di credito
Tasso d’interesse
0,00 euro 0,00 euro Bancomat CheBanca!: 0,00 euro Carta CheBanca! Mastercard: 24,00 euro (azzerabile con una spesa annuale di almeno 5000 euro) 0,00%

Conto Corrente e costi fissi

L’istituto di credito del gruppo Mediobanca propone conti correnti dalle spese vicine a zero. Restano gratuiti il canone mensile, i bonifici (tranne quelli urgenti o di importo rilevante, che costano 5 euro l’uno), la domiciliazione delle utenze. Il pagamento delle disposizioni permanenti (ex rid bancarie) non prevede alcun costo, così come il pagamento delle imposte e tasse )ad esempio F24, ma anche Mav e Rav).

L’invio per posta dell’estratto conto e contabile in versione cartacea ha un costo di 80 centesimi, ma è un’opzione che si può scegliere di non utilizzare, mantenendo solo le comunicazioni online, sempre gratuite. Non ci sono invece interessi creditori (difficoltà superabile con CheBanca Conto Deposito oppure optando per il conto Yellow Chebanca al posto di quello Digital).

Fedele alla sua vocazione di banca online, CheBanca! non addebita alcun costo per le operazioni fatte online ed al telefono. Se si apre il conto scegliendo la formula senza assistenza in filiale (poiché si prevede di non aver quasi mai bisogno di recarsi fisicamente allo sportello), ogni operazione in banca costa 3 euro.

Con la formula con assistenza, a fronte di un canone mensile di 2 euro, è invece possibile effettuare gratuitamente sia le operazioni online che quelle in filiale.

Utilizzo delle carte di debito e di credito: costi e condizioni

Restano gratuite le carte di debito: i prelievi ATM sono a zero spese anche per valute diverse dall’euro (da sottolineare infatti il fatto che funzionando sul circuito Maestro è ampiamente accettato all’estero). I pagamenti in tutto il mondo sono gratuiti senza maggiorazioni sul tasso di cambio, non si pagano nemmeno i rifornimenti di carburante e i pedaggi autostradali, compreso il Fast Pay. Il bancomat non prevede mai costi di prelievo nemmeno se viene usato il circuito Postamat. Inoltre essendo una carta di debito di nuova generazione può essere utilizzata anche per fare acquisti on line (sempre su siti abilitati al circuito Maestro).

Per le carte di credito le spese si calcolano in modi diversi (si vedano qui i dettagli):

  • il canone annuo di 24 euro si azzera usando la Carta di credito CheBanca per almeno 5.000 euro annui;
  • autostrada, pedaggi e carburante sono a zero spese;
  • i prelievi ATM hanno un costo del 4% sull’importo erogato, con un minimo di 2,5 euro per ogni prelievo;
  • le operazioni in valuta diversa dall’euro sono tassate con un +1% sul tasso di cambio.

Ci sono ovviamente delle condizioni minime previste per poter richiedere la carta di credito, che vanta un plafond potenzialmente molto ampio (fino a 20 mila euro). La richiesta può essere fatta non contestualmente all’apertura del conto corrente, poiché bisogna aver maturato almeno 3 mesi di anzianità. Inoltre bisogna aver disposto l’accredito dello stipendio sul conto corrente, oppure bisogna aver una giacenza media (sui tre mesi) di almeno 3000 euro. Da notare però che la giacenza media non deve essere per forza sul conto corrente, ma è sufficiente aver maturato il requisito su uno dei prodotti CheBanca.

Le carte Chebanca usufruiscono dei massimi livelli di sicurezza grazie al servizio sms alerting e la possibilità di attivazione del servizio di protezione con password temporanea.

Conclusioni

Per valutare l’apertura di un Conto Corrente CheBanca! è necessario conoscere bene il proprio profilo di utente per calcolarne l’effettiva convenienza (ad esempio giovani, famiglie, ecc), fermo restando gli innegabili aspetti di convenienza, comodità e, pressoché totale, gratuità online. Indubbiamente l’anima “digitale” del conto corrente Chebanca è un aspetto che spicca in modo particolare. Ma tuttavia garantisce ampia flessibilità di uso, permettendo anche di fare le opportune variazioni in funzione delle proprie preferenze o cambiate abitudini che possono verificarsi nel tempo (l’opzione di assistenza in filiale può essere sottoscritta in qualsiasi momento, senza obbligo di decidere al momento dell’apertura).
Nonostante si tratti di un conto corrente a zero canone (quindi realmente gratuito), non si risparmia per il livello di servizi che viene di fatto garantito, così come per il livello di sicurezza che può permettere di dormire sonni tranquilli (3 livelli di sicurezza, con codice cliente, primo e secondo codice e in più il sistema di password incrociate per le disposizioni, rafforzabile con l’attivazione dell’OTP).

L’apertura (anche per quanto riguarda il conto cointestato) può essere fatta comodamente online, con la possibilità di poter contare su particolari ed esclusive promozioni, e una tempistica ridotta a pochi minuti. Il servizio di assistenza è molto rapido nel fornire risposte e assistenza, e grazie alla funzione “trasloco” attivabile direttamente dalla propria area personale, con l’aggiunta del centro messaggi, si può scegliere di trasferire servizi, chiudere rapporti o cambiare prodotti senza doversi allontanare dal proprio pc.
Tutti aspetti che si aggiungono a un risparmio economico notevole, che non possono far altro che supportare in modo deciso opinioni nettamente positive.