La diffusione dei comparatori online permette di fare una rapida ricerca e un confronto immediato tra le migliori carte prepagate del momento. Ma quelle che sono state le carte prepagate più efficienti, o economiche ad esempio nel 2016, non è detto che si confermino tali negli anni successivi. In più un comparatore offre un confronto asettico che si basa su parametri che non è detto che siano rilevanti per chi sta facendo la ricerca.

I vantaggi “standard” di una carta prepagata

Il proliferare degli e-commerce online sta invogliando sempre più consumatori a concludere gli acquisti direttamente sul web, potendo così sfruttare l’estrema comodità di acquisto dal proprio divano di casa ed i prezzi molto più convenienti rispetto agli esercizi commerciali tradizionali. Per acquistare sugli e-commerce, oltre ai conti elettronici, che non tutti hanno o vogliono aprire, tradizionalmente si usa la carta di credito, alla quale si sono affiancate le carte prepagate ricaricabili, quelle usa e getta, quella virtuali e quello dotate di Iban.

Widiba Prepagata
Conto Tascabile
Soldo
Viabuy
Canone Mensile
0,83 euro
2,00 euro
3 mesi Gratis*
0,00 euro**
Prelievi ATM Zona Euro
da 0,00 euro
0,00 euro
1,00 euro
5,00 euro
Pagamenti online
Si
Si
Si
Si
Plafond
10.000,00 euro
50.000,00 euro
50.000,00 euro
10.000,00 euro
Circuito di pagamento
Visa Electron
Mastercard
Mastercard
Mastercard

** Dopo i primi tre mesi il costo mensile è pari a 2,00 euro.
** E’ previsto un deposito minimo iniziale per poter utilizzare Viabuy pari almeno a 89,70 euro.

Infatti il boom dello shopping online (anche nel 2016) ha attirato anche molti malintenzionati che, talvolta, con l’obiettivo di frodare i clienti riescono a trafugare i numeri delle carte di credito, utilizzando i plafond di spesa all’insaputa dei consumatori. Con le carte prepagate questo rischio non esiste, proprio grazie alla funzione e alle limitazioni legate alla “ricarica”.

Per questa ragione sono sempre di più i cittadini che stanno approfittando dell’assoluta sicurezza garantita dalle carte prepagate ricaricabili. Quasi la totalità degli istituti bancari, ormai, annovera tra gli strumenti offerti al pubblico la carta prepagata: in questa giungla di proposte, quindi, è bene sapersi muovere con attenzione, per poter ottenere i prodotti più efficienti e validi sotto ogni punto di vista.

Migliore carta prepagata ricaricabile 2017

CARTA PREPAGATA BANCA CANONE ANNUO
Prepagata Ing Direct Ing Direct 0,00 euro
Carta prepagata Paypal CartaLis Imel S.p.A. 0,00 euro
Carta tasca Bcc Bcc 0,00 euro
You Card You Banking – Banco Popolare da 0,00 euro per la funzione prepagata a 2 euro per la funzione carta di credito
Carta Chiara Banche Popolari Italiane 0,00 euro
Carta Ricarica Cassa Centrale Banca 0,00 euro
Carta ricaricabile Fineco Fineco Bank Spa 9,95 euro
e-Postepay Poste Italiane 0 euro
Carta Like Ubi Banca 0 euro
Unicredit Click Unicredit 0 euro

Migliori prepagate con Iban 2017

CARTA CONTO BANCA CANONE MENSILE
Conto Tascabile CheBanca! 2,00 euro
Widiba carta prepagata Widiba 0,83 euro
PaySmart Carta Conto Cariparma
  • Under28: 0,50 euro
  • Over28: 1,00 euro
  • Carta personalizzata: 1,00 euro
  • Con accredito mensile di stipendio o pensione: 0,00 euro
Hello Free Hello Bank 0 euro
Viabuy PPRO Financial Ltd. 0 euro
Genius Card Unicredit
  • Under30: 0,00 euro
  • Over30: 1,00 euro
Carta k2 YouBanking
  • Senza accredito stipendio: 1
    ,00 euro
  • Con accredito mensile di almeno 500,00 euro: 0,00 euro
MPS Spider Monte dei Paschi di Siena 0,83 euro
Db contocarta Deutsche Bank Easy 0 euro
Lottomaticard CartaLIS Istituto di Moneta Elettronica S.p.A 0 euro
Carta Enjoy Ubi Banca 1 euro

Tra le carte prepagate ad oggi in commercio è possibile stilare una classifica delle migliori 4, le regine del 2017. Scopriamo insieme quali sono tenendo presente che a differenza del confronto carte prepagate offerto dai comparatori, che si basano sul solo calcolo del canone mensile, andremo a considerare proprio le voci di “spesa” che sono meno evidenti, e che possono fare la grande differenza tra una carta prepagata realmente conveniente e una che di fatto non lo è.

1- Carta prepagata Widiba: ricariche online sempre gratis

Le carte prepagate ricaricabili hanno il grande pregio di offrirsi al pubblico con un listino dei costi molto chiaro e ben definito. Tuttavia c’è una voce di spesa che a monte è difficile da quantificare: il costo della ricarica. In circolazione la quasi totalità delle carte prepagate infatti offre una serie di alternative che permettono di effettuare una ricarica con un costo molto variabile. A nostro parere quindi al primo posto nel confronto delle migliori prepagate del 2017 va la versione proposta da Widiba.

Questa card ha un plafond di tutto rispetto, potendo arrivare fino a 10 mila euro (che si possono ricaricare anche usando l’app in mobilità), e garantisce ricariche gratuite sempre e per sempre. A questa condizione unica e di elevato valore proprio in termini di risparmio si aggiunge il circuito internazionale Visa electron, il servizio di alert sia con sms, modalità push e e-mail, la possibilità di tenere sotto controllo le spese anche tramite l’accesso alla app. I prelievi presso gli atm del gruppo Mps sono sempre gratuiti. La carta si richiede comodamente online, e si può personalizzarla nei colori e non prevede un costo di emissione. Quanto costa all’anno? Meno di 1 euro al mese.

Canone annuo Costo prelievi Costo di ricarica Plafond
10 euro
  • ATM MPS: 0 euro
  • Altre Banche zona UE: 2 euro
da 0 euro 10.000 euro

2- Viabuy: bonifici gratis e possibilità di carta aggiuntiva

Uno dei limiti delle carte ricaricabili è dato dal fatto che non permettono di essere cointestate. Viabuy oltre ad avere un plafond fino a 50 mila euro, gode di possibilità di richiesta non nominativa e di uso anche di carte aggiuntive (per le quali non sono previsti costi di emissione). Anche i bonifici in area Sepa in entrata e uscita sono sempre gratuiti. Per le ricariche basterà provvedere con bonifico o con trasferimento da altra Viabuy per non sostenere costi di ricarica.

C’è da sottolineare che questa card, che usa il circuito Mastercard ed è quindi accettata in tutto il mondo, ha l’aspetto di una carta di credito, riportando i numeri in rilievo. Se si vuole usare la prepagata per fare prenotazioni online di biglietti o per il noleggio auto, sicuramente è la situazione migliore.

Canone annuo Costo prelievi Costo di ricarica Plafond
Gratis per 3 anni 2 euro da 0 euro 4.500 euro

3- La prepagata di Conto Corrente Arancio

Partendo sempre dai costi di ricarica mettiamo al terzo posto la Prepagata di Ing Direct, che offre le prime 5 ricariche all’anno completamente gratis. In più questa card non ha un canone di gestione annuale, ma solamente un costo di emissione di 10 euro se si sceglie la versione “fisica”. Si pagano 50 centesimi al mese se si attiva il servizio di sms alerting. Il circuito è Mastercard, quindi è ampiamente accettata in tutto il mondo. Plafond fino a 4500 euro.

4- CheBanca: l’appeal del conto corrente in “tasca”

La carta Conto Tascabile non occupa le prime posizioni solo per l’aumento del canone che è passato da 1 a 2 euro al mese. Ciò non toglie che è una delle carte prepagate migliori:

  • ottimo servizio clienti;
  • plafond fino a 50 mila euro;
  • ampio limite di utilizzo e di prelievo giornaliero;
  • internet banking qualitativamente pari a quello del conto corrente;
  • servizio di sms gratis;
  • massima sicurezza con password Otp;
  • ampia gamma di servizi di pagamento compresi nel canone (bonifici, ricariche, pagamenti imposte e F24, ecc);
  • prelievi sempre gratis anche da Postamat.
Canone annuo Costo prelievi Costo di ricarica Plafond
24 euro 0 euro da 0 euro 50.000 euro

Se si vuole un’alternativa completa ad un conto corrente, la prepagata di CheBanca ancora oggi conta pochissimi rivali.

Come cambia il mercato delle carte di pagamento: la situazione del 2015/16

Abbiamo riportato il confronto carte prepagate del 2016, per sottolineare di come il settore sia in continuo fermento e miglioramento.

1- Flash Visa payWave, sul tetto delle prepagate

La carta prepagata di Intesa SanPaolo, Flash Visa payWave, è senza dubbio una delle migliori 4 in circolazione. Ad un costo di rilascio di 9,90 euro, la Flash Visa payWave con iban, offre la possibilità di utilizzare un plafond massimo di 5 mila euro per fare acquisti, via web o nei negozi aderenti al circuito Visa, per prelevare contanti, da tutti gli sportelli ATM italiani e all’estero, e per ricaricare, con pochi semplici passaggi, il cellulare.

2- Ubi Banca lancia Like, la prepagata per fare acquisti online

Like è la carta prepagata ricaricabile di Ubi Banca pensata per tutti coloro che amano lo shopping online o che desiderano dotarsi di uno strumento sicuro e affidabile anche per muoversi in Italia e nel mondo. Senza necessità di appoggiarla ad un conto corrente, con Like il costo di ricarica è ultra conveniente, a solo 1 euro, così come il canone annuo, completamente azzerato.

3- PostePay New Gift, la prepagata per eccellenza

Poste Italiane è sempre stata un passo avanti nel segmento delle prepagate. Grazie a PostePay New Gift, l’ultima nata tra gli strumenti di pagamento proposti, e alla tecnologia contactless è possibile pagare velocemente e in modo innovativo, appoggiando semplicemente la carta ai POS abilitati. Unico limite della PostePay New Gift: il plafond massimo di 999 euro (vedi anche Come ricaricare Postepay).

4- Carta Ricarica BCC, i costi sono tagliati

Di grande praticità, la carta prepagata BCC offre numerose possibilità di ricarica. Di nome e di fatto, la Carta Ricarica non sarà mai a zero: presso le filiali, con bonifico dagli sportelli automatici, tramite bollettino freccia, via sms e ancora attraverso gli ATM Web è possibile concludere la ricarica, per uno shopping senza limiti.

Approfondimenti