Carta Cartesia del gruppo Credit Agricole (Cariparma, Carispezia e Friuladria) è una carta di credito revolving pura. Quindi questa card può essere usata per fare acquisti online, presso esercizi fisici, per prelevare o fare un giroconto sul proprio conto corrente (vedi anche Conto Adesso), rateizzando le spese in comode rate.

Con il pagamento delle rate si va logicamente a ripristinare la linea di credito disponibile per continuare ad utilizzarla. Il plafond di base è di 5000 euro, mentre per la versione Mutuo è di 2000 euro. Quest’ultima può essere richiesta solo dai clienti della banche del gruppo che abbiano ottenuto un mutuo.

Come si calcolano le rate?

Come carta di credito non ha la funzione a saldo, quindi di mese in mese le spese fatte vengono suddivise automaticamente in rate, con un importo minimo che non può essere minore del 5% e comunque almeno pari a 50 euro. Il titolare ha scelta di indicare anche delle rate di importo differente, purché si rispetti la cifra minima indicata dal contratto.

Spese, costi e tassi di interesse

Il canone di gestione annuale della carta Cartesia è di 30 euro, e per la sola versione standard si può anche chiedere una carta aggiuntiva che costa solo 10 euro all’anno. Se in un anno si usa la card per acquisti o prelievi per almeno 1500 euro il canone annuale sia della principale che delle aggiuntive vengono azzerati. Il plafond delle due carte Cartesia è in comune (quindi per un totale di 5000 euro complessivi).

Per poter ottenere delle somme come anticipo contante si hanno due possibilità:

  • il prelievo presso gli Atm pagando una commissione del 4%;
  • la funzione “Subito in conto” che trasferisce sul conto corrente la somma indicata oppure quella residua dal plafond della carta, senza l’applicazione di alcuna commissione.

Come costi variabili sono previste solo le commissioni dell’1% su operazioni in valuta differente dall’euro. Se si sceglie la forma della comunicazione online non si hanno commissioni, altrimenti 85 centesimi a documento.

Numero verde e blocco carta

A differenza di altre carte di credito concorrenti, se si deve bloccare la carta non si paga alcuna spesa. E’ pari a zero anche quella per la sua sostituzione. Il blocco (per furto, sottrazione o smarrimento) va fatto chiamando il numero verde 800-822056 dall’Italia, e +39 02 60843768 dall’estero.

Altri articoli: Come funziona la firma digitale.