Il segmento delle carte revolving è senza dubbio uno dei più fiorenti degli ultimi anni nel vasto settore del credito, portato inizialmente alla ribalta dalle principali finanziarie, come Compass, Agos (vedi Carta Attiva) e Findomestic prima di diventare banca.

Sono molti, infatti, gli istituti che hanno deciso di puntare forte su questo prodotto, creando un’offerta studiata nei minimi dettagli per dare il massimo ai clienti, sia dal punto di vista delle funzionalità che sotto gli aspetti legati alla qualità del servizio (vedi anche Numero carta di credito).

La carta di credito revolving, infatti, nasce per assecondare le esigenze di liquidità d’acquisto, con la possibilità di ripagare le somme spese con comode rate mensili e non in un’unica soluzione, come avviene per le carte di credito tradizionali (vedi anche Carte anonime).

Nella scelta delle carte revolving è importante tener conto e valutare con attenzione tutte le condizioni proposte dalle varie realtà bancarie e finanziarie, per scegliere un servizio che sia all’insegna della massima convenienza (vedi anche Assicurazione viaggio carte di credito), e mettere solo in secondo piano la comodità con cui ottenerle, anche on line. Nel mare magnum di offerte disponibili abbiamo selezionato le 3 più convenienti, vediamo quali sono.

Con Unicredit la flessibilità di pagamento è totale

Si chiama Flexia ed è la carta di credito firmata Unicredit che offre ai clienti la possibilità di scegliere tra una modalità di rimborso in un’unica soluzione, come avviene tradizionalmente, o revolving, quindi optando per una dilazione rateale.

Il plafond massimo della carta Flexia è di 5 mila euro, una cifra importante che permette a tutti i clienti di acquistare liberamente e senza pensieri. Il costo, di 35 euro all’anno, inoltre rappresenta una delle quote più basse di tutto il mercato.

Ubi Banca, la carta revolving fa rima con libertà

Anche Ubi Banca si è lanciata nella grande sfida delle carte di credito revolving con Libra, il dispositivo magnetico pensato per chi è alla ricerca di un prodotto pratico da usare e che garantisca massima libertà di rimborso.

Come per Flexia di Unicredit anche la carta revolving Libra di Ubi Banca offre un plafond di 5 mila euro ed è proposta ad un costo annuale di 45 euro, che comprende una serie di servizi accessori utili per la gestione quotidiana delle somme.

Carige, il risparmio passa dall’azzeramento del canone

Tra gli strumenti revolving più convenienti non poteva mancare la carta di credito firmata Carige. Il dispositivo revolving Valea, infatti, è proposto sul mercato ad un canone completamente azzerato: un fatto inusuale, da un lato, ma altamente allettante, dall’altro, per tutti quei clienti che puntano al massimo risparmio.

Non solo: anche le commissioni di istruttoria, di emissione e le spese di estratto conto sono proposte a zero euro (vedi anche le altre Carte di credito gratuite).

Approfondimenti