Se avete bisogno di una carta ricaricabile sicura e flessibile Carta Chiara può rappresentare la soluzione giusta alle vostre esigenze.

Prerogativa della Carta Chiara è proprio il fatto di rappresentare un interessante intermezzo tra il contante e la carta di credito vera e propria. Così come la prepagata Postepay di Poste Italiane (o Superflash di Intesa SanPaolo), la si può dotare dell’importo desiderato.

Inoltre, essendo richiedibile anche a nome di un minore, può rappresentare una valida alternativa per gli studenti fuori sede, e non ultimo per chi viaggia spesso.

I circuiti a cui si appoggia sono Cirrus-Maestro e Visa Electron. Questo significa che è accettata in oltre 30 milioni di negozi ed è facilmente ricaricabile presso gli sportelli bancomat convenzionati.

Dov’è possibile richiederla?

Sono molti, oltre 30, gli istituti bancari in cui è possibile richiedere questa carta prepagata. Tra le principali ricordiamo il Banco Popolare di Roma; Banca del Sud, Banca Reale, Cassa Lombarda e tante altre.

In caso di furto o smarrimento, per bloccarla, bisognerà fare sempre lo stesso numero verde 800 822 056 dall’Italia, oppure il numero fisso +39 02 6084 3768) se ci si trova all’estero.

Si ricorda che non è necessario avere un conto corrente presso la banca prescelta. Riceverete, quindi, immediatamente la vostra card con il Pin e il vostro identificativo utente, codici che vi serviranno per la sua gestione.

Dove e come ricaricare la card?

Quando si ha la necessità di dotare carta Chiara di una certa somma (entro il plafond massimo previsto) è possibile farlo recandosi presso gli istituti bancari che la forniscono e presso gli sportelli bancomat di tutti gli istituti di credito che supportano il circuito QuiMultibanca.

Qui vi basterà inserire il bancomat e alla sezione ricariche digitare il numero associato e l’importo desiderato.

Non solo. Potete ‘aggiungere’ denaro nella carta anche attraverso un bonifico, nel quale devono essere specificati i dati che identificano la propria prepagata, ovvero il numero alla voce “causale” e nome-cognome dell’instestatario alla voce “beneficiario”.

Infine potete usufruire dei servizi del vostro home-banking o ancora recarvi presso una ricevitoria Sisal.

Aspetto sicurezza

Essendo una prepagata, proprio per come è concepita, ovvero svincolata dal conto corrente e fornita di una riserva di denaro solo quando serve e nella misura ritenuta necessaria, è sicuramente un metodo di pagamento sicuro (vedi anche la prepagata Carta Tasca).

In più, essendo stata realizzata dal Gruppo istituto centrale delle banche popolari italiane, è nata nel rispetto più totale delle norme di sicurezza.

Non mancano, come abbiamo visto, i numeri verdi dedicati per il blocco della carta sia in Italia che all’estero con il rimborso del denaro disponibile al momento della denuncia di furto e/o smarrimento e il servizio sms che vi consente di essere avvertiti degli acquisti addebitati sulla vostra carta.