Il pellet é un tipo di combustibile utilizzato per le caldaie che da qualche tempo sta sostituendo il legno all’interno delle nostre abitazioni.
La caratteristica principale di questo combustibile é la praticità unita al suo maggior carattere ecologico rispetto al legno stesso.

Perchè il pellet inquina meno del legno?

Il suo carattere ecologico deriva dalla sua origine. Questo combustibile viene, infatti, ricavato dagli scarti del legno (principalmente segatura), che vengono poi trasformati in cilindretti venduti in sacchi. Da questo punto di vista significa non dover abbattere altri alberi per doverlo produrre, dunque una fonte ecologicamente pulita.

La maggior parte delle stufe a pellets sono, inoltre, a tiraggio forzato, ovvero grazie ad una ventola interna i fumi vengono aspirati all’interno della canna fumaria. Anche questo aspetto contribuisce a rendere il pellet una forma di combustibile più pulita.

Infine i fumi prodotti dalla combustione del pellet hanno ridotte emissioni di CO2.

Ecologia unita ad un notevole risparmio economico

Altro aspetto importante é che questa soluzione permette un notevole risparmio economico. Bollette meno salate, dunque.
Basti pensare che 15 kg di pellets costano circa 5 euro e dato che con 1 kg di combustibile si produce calore per un’ora, un sacco da 15 kg può essere sufficiente a riscaldare la nostra abitazione per due giorni.

Confrontando i prezzi del pellet con altri tipi di combustibile si ha sicuramente un risparmio che va dai 50 euro rispetto all’utilizzo del metano fino ad arrivare ad addirittura 200 euro se confrontato con gpl e gasolio, non certo poca roba.

L’ ottima resa in termini di massa bruciata e calore sviluppato fanno si che stia sempre più sostituendo il legno (rispetto al quale ha una resa quasi doppia) all’interno delle nostre abitazioni. Ovviamente le condizioni cambiano in caso di stufa a pellets usata, per la quale la manutenzione potrebbe essere stata non impeccabile, per cui non va mai acquistata se non si conosce bene la loro storia.

Praticità ed aspetto estetico

Oltre a questi aspetti c’è anche la praticità. Il pellet, infatti, occupa molto meno spazio della comune legna da ardere e, considerando i sempre più ridotti spazi a disposizione nelle abitazioni, non è un aspetto secondario.

Non richiede, inoltre l’utilizzo di altri prodotti per generare la combustione (che avviene grazie ad una resistenza) ed è molto facile da utilizzare.

Anche l’estetica conta (molto apprezzate sono quelle della Nordica, Ungaro e della Palazzetti). Oggi si trovano in commercio stufe dal design accattivante ed adatto ad ogni tipo di arredo, anche quelli più moderni.

Anche a livello di dimensioni è possibile trovare prodotti che possano essere posizionati all’interno degli ambienti in modo facile e senza intaccare il resto.

Guida Caldaia

Guida Riscaldamenti casa

Torna alla sezione principale Riscaldamento elettrico.