Tanta pubblicità, enorme attesa. Alla fine è arrivato anche in Italia, disponibile dal 26 Giugno scorso. Parliamo del prodotto dell’anno, l’Apple Watch.

Tra le tre versioni disponibili ci concentriamo sull’Apple Watch Sport ovvero la versione con il prezzo più basso, del dispositivo della casa di Cupertino.

Pur essendo arrivata tardi in questa categoria di dispositivi, il colosso hi-tech ha immesso sul mercato un prodotto in ogni caso unico e con grande attenzione ai dettagli in perfetta tradizione Apple. A cominciare dai materiali utilizzati.

Pregi dei materiali utilizzati

La caratteristica costruttiva rilevante di questo nuovo gadget è la sua scocca realizzata in alluminio anodizzato della serie 7000. Questo materiale conferisce all’Apple Watch una resistenza di gran lunga superiore ai materiali convenzionalmente utilizzati nel settore.

Altra caratteristica estetica che stupisce in positivo è il cinturino (per il quale è possibile scegliere svariate colorazioni come black, blue, ecc) realizzato in materiale plastico ma dotato di rivestimento cerato che conferisce una consistenza davvero piacevole al tatto.

Forma dello schermo

Diversamente da alcuni concorrenti che hanno puntato sull’eleganza dotando il proprio dispositivo con uno schermo rotondo, Apple ha deciso di dotare il suo orologio smart di schermo rettangolare. Scelta molto oculata e su cui ha pesato particolarmente la funzionalità.

Quali funzione svolge?

Non solo aspetti estetici ma anche funzionali. In realtà non c’è niente di particolarmente innovativo e le App studiate per il Watch sono ad oggi troppo poche.

In generale è possibile ricevere le notifiche e le telefonate così come gli sms. Dotato di 4 sensori, rileva il battito e la frequenza cardiaca, nonchè altre informazioni inerenti la circolazione sanguigna. Manca, invece, un rilevatore di glucosio nel sangue che sarebbe molto utile per chi soffre di diabete.

Può essere utilizzato, poi, per il fitness con una serie di applicazioni apposite.
Quello che viene da dire è che il costo del prodotto è quasi del tutto ingiustificato. Vale davvero la pena di spendere centinaia di euro per un prodotto che di fatto è un’appendice dello smartphone e non aggiunge praticamente nulla se non la comodità di non dover estrarre ogni volta il telefono dalla tasca?

Il prezzo

Grande tasto dolente, purtroppo. Come sempre la qualità e il blasone del marchio si pagano (vedi anche Caratteristiche e costo Android Wear). Il costo dell’Apple Watch Sport varia dai 399 euro ai 499 euro a seconda del tipo di quadrante che si sceglie (38 e 42 mm) Una cifra superiore alla media dei dispositivi di questo tipo presenti nel mercato. Una cifra elevata anche in considerazione del ruolo svolto e del suo utilizzo in coppia con l’iPhone (vedi anche Conviene acquistare un Windows phone).