Il successo delle tariffe flat per la connessione adsl prima e per il traffico voce per la sfera delle chiamate poi, ha spinto molti operatori verso un’offerta più completa: quella della connessione adsl più quella mobile (oggi chiunque abbia uno smartphone ha anche abilitato il traffico dati). Tuttavia l’obbligo di doversi concentrare su varie bollette, ricariche e pagamenti, può rendere complicata sia una gestione semplice e controllata, che la possibilità di individuare complessivamente l’offerta più conveniente.

Proprio per riuscire a conquistare coloro che vogliono poche complicazioni ed allo stesso tempo tutto sotto controllo, alcuni provider hanno strutturato delle offerte che prevedono la connessione adsl più mobile. Queste possono presentare nella forma modalità differenti ma risultano essere accomunate da un’ evidente convenienza.

Una sola bolletta per l’adsl casa e quella mobile

Ormai da qualche anno Tim (ex Telecom) ha proposto (e riproposto) almeno una tariffa adsl casa più mobile, con un funzionamento molto semplice: sulla bolletta dell’utenza di casa viene addebitato anche il costo della connessione dati mobile che è quindi già compresa nella tariffa fissa mensile. L’esempio di Tim lo ritroviamo soprattutto con Fastweb e Vodafone.

Tim

Per capire meglio come funziona, Tim permette di abbinare alla sottoscrizione dell’offerta “Smart” una sim (o numerazione Tim) di cui si è già titolari, o consente di richiederne una nuova il cui abbinamento avviene in automatico. In questo caso bisognerà pagare a parte solo il costo di rilascio della sim con l’aggiunta dei primi 10 euro di traffico ricaricato, per un esborso che è intorno ai 20 euro una tantum.

La sim che viene appositamente richiesta o abbinata ha delle caratteristiche specifiche legate alle promozioni in corso e presenta un numero di minuti di chiamate compresi ed un traffico dati prefissato (ad esempio 100 minuti di chiamate e 1 giga di connessione mensile). Il costo mensile che si andrà a pagare comprende questi servizi oltre alla connessione adsl illimitata e alle condizioni applicate alle chiamate.

Recentemente l’offerta è stata abbinata anche alla fibra, laddove è presente, ed ovviamente all’adsl più mobile, dove la connessione ultra veloce non è ancora arrivata. La Tim Smart casa Fibra o Adsl in promozione, con sottoscrizione online prevede un contributo di 19,90 euro ogni 4 settimane, alla scadenza delle quali automaticamente c’è il rinnovo anche dell’offerta per la sim Tim mobile abbinata.

Con questo meccanismo il controllo del costo di una sim da dare ad un figlio oppure per un cellulare di emergenza, ecc è davvero massima, anche se per rendere più fruibile la promo è consigliato l’abbinamento di altre offerte che aumentino la navigazione o il numero di minuti di chiamate compresi: in questo caso le offerte abbinate andranno pagate però separatamente.

Fastweb

Un’offerta simile a quella di Tim è proposta da Fastweb con la sua tariffa Joy Mobile. Con questa promo si ha la navigazione illimitata per la casa con Modem incluso e velocità garantita dalla copertura in Fibra o Adsl, secondo il livello di copertura raggiunti. Per la sim mobile sono previste chiamate illimitate e 6 giga di navigazione. Tuttavia bisogna essere disposti a pagare un costo mensile maggiore, che parte da 34,95 euro, e soprattutto con i problemi di copertura anche per la linea mobile. Nel rapporto qualità prezzo l’offerta di Fastweb, sulla carta, sembra migliore, ma presenta problemi critici soprattutto se si decide di lasciare l’operatore per trasferire le proprie utenze altrove.

Approfondimento: Nuova linea Fastweb.

Vodafone

Vodafone propone la tariffa Adsl casa che al costo di 20 euro ogni 4 settimane comprende anche una sim dati con un traffico dati compreso di solo 1 giga ogni 4 settimane.

Approfondimento: Verifica copertura Vodafone.

Sconti per la linea mobile in abbinamento con l’adsl di casa

Le offerte più frequenti rimangono però quelle che permettono di collegare ad un’offerta con un operatore per la linea adsl di casa anche quella mobile. Di fatto si tratta di due contratti separati, ma scegliendo uno stesso operatore, almeno su alcune condizioni e tariffe, si riescono ad ottenere degli sconti (in questo ambito troviamo molto attiva soprattutto Wind Infostrada).

Wind Infostrada

Il provider italiano ben prima della recente fusione con Tre è stato tra i primi ad intraprendere questo tipo di strategia, lanciando già da qualche anno le offerte casa con una internet key compresa per garantire una connettività senza interruzioni dentro e fuori la propria abitazione.

Oggi, tra le promozioni migliori che propone troviamo per la connessione Adsl Absolute, disponibile anche in Fibra. Questa offerta presenta anche la possibilità di abbinare una sim con promozione dedicata a prezzo scontato. Per la componente Adsl casa si paga il primo anno poco meno di 20 euro, poi si sale a circa 25 euro calcolati ogni 4 settimane. Invece per la sim mobile si hanno, al costo di 6 euro ogni 4 settimane (con applicazione dello sconto del 50% rispetto al canone base di 12 euro): 500 minuti di chiamate, 500 sms e 2 giga di navigazione. Complessivamente con Wind si pagheranno circa 30 euro al mese di media per entrambi i servizi.

Tiscali

Il restyle e la riorganizzazione dell’offerta operata in modo molto approfondito hanno lasciato fuori Tiscali dall’uso di abbinamenti specifici tra Adsl e mobile. Per risparmiare bisogna quindi organizzarsi in modo del tutto autonomo, ma anche più complicato. Può esser quasi ingannevole il fatto che sia per la promo Adsl che per quella Mobile sia stata usata la definizione Open, tuttavia abbinando le due offerte non si hanno sconti o vantaggi specifici. Di contro la Open Mobile di Tiscali è abbastanza buona, prevedendo un costo di 9 euro ogni 4 settimane per poter navigare 7 Giga al mese avendo 200 minuti di chiamate comprese.

Conclusioni

Le possibilità di trovare l’abbinamento adsl più mobile maggiormente consono alle proprie esigenze ad oggi è abbastanza semplice. Questo sempre a condizione di fare attenzione ai costi di attivazione e disattivazione, che escludono molto spesso, le possibilità di potersi cimentare in un periodo di prova. A riguardo sembra recentemente fare eccezione Tiscali che per rilanciare la propria proposta presenta alcune soluzioni senza vincoli e, soprattutto, spese di attivazione e disattivazione.