Bentornati affezionati lettori.
L’argomento di cui ci occuperemo oggi può sembrare banale a coloro che vivono in grandi città, ma è (purtroppo) di grandissima importanza per tutte le persone che vivono al di fuori delle zone urbane metropolitane. Parliamo, infatti, di sistemi per verificare la copertura dell’Adsl: come fare? Come ottenere dati certi circa il segnale, prima di sottoscrivere un abbonamento?

Come è noto, in Italia, al di là della diffusione della banda larga o dell’Adsl, sono ancora molte le zone non servite da infrastrutture idonee per la fornitura di servizi di connessione. Questa problematica viene definita come “digital divide”, e sottintende il divario esistente fra zone servite da tecnologie relative alle telecomunicazioni e zone completamente escluse.

Quindi, prima di sottoscrivere un contratto di fornitura di Adsl è bene assicurarsi in primo luogo che la nostra zona di residenza non sia interessata dal “digital divide” e, secondariamente, che il gestore da noi prescelto offra una copertura di qualità.

Di seguito, cercheremo di illustrare i metodi per effettuare la verifica di tutti i principali operatori nazionali, in modo da consentirvi una scelta in base, oltre che alle vostre personali esigenze, anche all’effettiva fattibilità.

  • Telecom Italia

    La verifica di copertura di Telecom Italia è disponibile nel sito internet e nei negozi Telecom. Sono necessari o il proprio numero di telefono, o l’indirizzo di residenza. Telecom Italia, però, offre anche un interessante servizio aggiuntivo: è anche possibile richiedere, attraverso un modulo online (ma disponibile anche ne punti vendita) la visita a casa, su appuntamento, di un tecnico specializzato per valutare al meglio la propria copertura e la possibilità di eventuali interventi per migliorarla.

  • Infostrada

    La copertura Adsl di Infostrada viene verificata online attraverso il sito internet. Anche in questo caso è necessario essere in possesso di un numero di telefono fisso. In caso si sia sprovvisti di numerazione fissa, si può richiedere di essere contattati dal servizio clienti dedicato per identificare la situazione più consona.

  • Fastweb

    Se il vostro nuovo contratto di Adsl ha come controparte Fastweb, la verifica di copertura è realizzabile solo attraverso il sito internet. In caso non si sia in possesso di un numero di telefono fisso per effettuare il controllo, è sufficiente inserire nel form il solo indirizzo di residenza. L’analisi valuterà non solo l’eventuale presenza di linea adsl, ma anche l’eventuale possibilità di connessione a Fibra Ottica.

  • Vodafone

    Se siete interessati a stipulare un contratto con Vodafone, la verifica di copertura è disponibile attraverso un form all’interno del sito internet. Anche in questo caso è necessario fornire o il proprio numero di telefono o l’indirizzo di residenza. In caso si necessiti di ulteriori informazioni è disponibile un servizio clienti dedicato, da contattare direttamente.

  • TeleTu

    Al pari di Infostrada, Teletu offre la verifica di copertura esclusivamente online: il numero di telefono fisso o l’indirizzo sono da inserirsi nell’apposito link. In caso la copertura risulti assente è possibile, anche in questo caso, richiedere il contatto con il servizio clienti dedicato.

  • Tiscali

    Chi sceglie di sottoscrivere un contratto di fornitura Adsl con Tiscali ha più possibilità per verificare la copertura della propria zona: o attraverso il sito internet, o attraverso il servizio clienti oppure recandosi presso un rivenditore autorizzato. Si tenga di conto che per effettuare la verifica si necessiterà del numero di telefono della propria abitazione. In caso non si disponesse (ancora) dello stesso, sarà cura di un tecnico effettuare l’analisi di copertura.

Ci preme infine sottolineare che, sebbene il processo di verifica della copertura sia molto simile per tutti i principali gestori, i risultati delle analisi possono variare profondamente fra un operatore e l’altro: mentre Teletu vanta prezzi molto competitivi, Telecom Italia garantisce la miglior copertura nazionale.

Quindi, prima di scegliere (o cambiare) gestore per la vostra connessione, tenete sì d’occhio il prezzo dell’offerta commerciale ma non dimenticate di verificare la copertura del servizio!

Approfondimenti